Contenuto sponsorizzato

VIDEO. L'auto si incendia mentre guida, vettura carbonizzata e in salvo una famiglia

Il conducente aveva appena superato il centro abitato di San Michele in direzione Lavis quando ha notato uscire un po' di fumo dalla parte anteriore. In breve tempo sono divampate le fiamme. In azione i vigili del fuoco San Michele

Pubblicato il - 20 giugno 2020 - 18:34

SAN MICHELE. Un'auto è stata avvolta dalle fiamme, completamente carbonizzata, in salvo una famiglia composta da tre persone

 

E' successo intorno alle 18.30 di oggi, sabato 20 giugno. Il conducente aveva appena superato il centro abitato di San Michele in direzione Lavis quando ha notato uscire un po' di fumo dalla parte anteriore.

 

Appena possibile ha quindi arrestato la marcia per accostare a bordo strada. In breve tempo sono divampate le fiamme che hanno iniziato ad avvolgere l'abitacolo. 

 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco di San Michele per mettere in sicurezza l'area. 

 

I pompieri hanno isolato la zona e quindi hanno avviato le operazioni di spegnimento. 

 

La circolazione è stata interrotta per permettere l'intervento in piena sicurezza della macchina dei soccorsi e poi la rimozione del mezzo. 

 

Fortunatamente non si registrano feriti o intossicati, incolume la famiglia, mentre l'auto è finita completamente carbonizzata nonostante il tempestivo intervento dei pompieri.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato