Contenuto sponsorizzato

Catturata e radiocollarata un'orsa in val di Ledro: ''Ha assunto comportamenti molto confidenti, speriamo di renderla più diffidente con azione di dissuasione''

L'operazione del Corpo forestale nelle scorse ore dopo che è scattata la trappola tubo all'imbocco della val Concei. Si tratta di una giovane femmina di 112,5 chili. Ora si attendono le analisi genetiche

Di L.A. - 13 July 2021 - 13:07

LEDRO. La squadra catture del Corpo forestale è intervenuta in val di Ledro per radiocollarare un'orsa. L'operazione si è svolta nella tarda serata di lunedì 12 luglio all'imbocco della val Concei.

 

Il plantigrado ha fatto scattare la trappola tubo posizionata nei giorni scorsi. "L'esemplare - spiega la nota della Provincia di Trento - compatibile con il soggetto obiettivo delle azioni di monitoraggio intensivo delle ultime settimane, è una femmina giovane del peso di 112,5 chili che da qualche settimana ha assunto comportamenti molto confidenti nelle aree della val di Ledro, dell’Alto Garda e del Lomaso".

 

Ora si attendono le analisi genetiche per avere conferma dell'identità dell'animale. "Si presenta in ottima forma fisica. L’orsa è stata radiocollarata e, dopo il prelievo di campioni organici utili all’identificazione genetica, subito rilasciata".

 

A fine giugno è stato invece munito di radiocollare l'esemplare M62. Un'operazione di cattura e rilascio programmata dopo le numerose segnalazioni che riguardavano un plantigrado particolarmente confidente che frequenta la zona dell'Altipiano della Paganella, della val di Non e della val di Sole (Qui articolo).

 

"Il radiocollare - prosegue la nota - consentirà di segnalarne la presenza (link mappa aggiornata in tempo reale) e di eseguire, qualora necessarie, ulteriori azioni di dissuasione, in ottemperanza a quanto previsto dal Pacobace (Piano d’Azione interregionale per la conservazione dell’orso bruno sulle Alpi centro-orientali) e dalle Linee guida della Provincia".

 

Linee guida dalla Pat che sono state modificate dopo un confronto con Ispra (Qui articolo), piazza Dante può disporre l'ok all’abbattimento degli esemplari che danneggiano il patrimonio e via libera alle rimozioni senza il parere vincolante dell’organo tecnico del ministero (Qui articolo). 

 

L'orsa in val di Ledro è stata protagonista nell'ultimo periodo di alcune incursioni alla caccia di cibo (Qui articolo), mentre nel fine settimana una famiglia ha avvistato un plantigrado in zona Folgaria (Qui articolo).

"Si confida che la cattura abbia costituito anche un’importante azione di dissuasione, rinforzata anche dall’uso di munizioni in gomma e dai cani da orso, nella speranza di rendere l’orsa più diffidente nei confronti dell’uomo", si conclude la nota di piazza Dante.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione dell'8 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 agosto - 20:07
Presente al Palazzo della Provincia la ministra per le disabilità in occasione della presentazione del progetto "Trentino per tutti" che [...]
Cronaca
08 agosto - 19:12
La Pat comunica che, in seguito al sopralluogo dei tecnici, anche gli ultimi 5 evacuati sono stati fatti rientrare a casa a Muncion (frazione di [...]
Politica
08 agosto - 18:50
Ugo Rossi si è dimesso da Azione: “Adesso trascorreranno la campagna elettorale ad accusarsi l’un altro su chi per primo abbia violato il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato