Contenuto sponsorizzato

Ciclovia del Garda, la Pat: “Pronto il progetto preliminare dell'intero tracciato, a breve verrà consegnato al Ministero”

Si tratta di un percorso ciclopedonale lungo quasi 170 chilometri attorno al lago più grande e turistico d'Italia, che dovrà attraversare pareti rocciose alte oltre 1000 metri e collocarsi tra la strada ed il lago. Ora il progetto preliminare dell'intero tracciato (da quasi 350 milioni di euro) è pronto e a breve verrà consegnato al Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibile

Pubblicato il - 05 agosto 2021 - 19:28

TRENTO. Si tratta di una sfida importantissima, dice Piazza Dante, non solo per Trentino, Veneto e Lombardia, ma per l'intero territorio italiano: è pronto il progetto preliminare dell'intero tracciato della Ciclovia del Garda e a breve verrà consegnato al Ministero per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibile. La realizzazione di una ciclovia intorno al lago di Garda e delle relative connessioni multimodali, sottolinea la Pat, avrà importantissime ricadute positive sul turismo, sullo sport, sulle attività ricreative e per il tempo libero, sulla cultura e, non da ultimo, sulla mobilità sostenibile in un'area fortemente trafficata. Proprio oggi, 5 agosto, a Riva del Garda si è tenuto un sopralluogo su un'imbarcazione dei vigili del fuoco lungo la sponda ovest e la sponda est: presenti rappresentanti delle Amministrazioni di Trentino, Veneto e Lombardia.

 

L'opera consiste in un anello ciclo-pedonale attraverso i tre territori bagnati dal lago di Garda, per un totale di 166 chilometri. Il costo complessivo è di quasi 350 milioni di euro e verrà ripartito tra la Provincia autonoma di Trento (80 milioni di euro per circa 20 nuovi chilometri di tracciato), la regione Veneto (più di 120 milioni per circa 67 chilometri) e la regione Lombardia (con 144 milioni di euro per realizzare circa 80 chilometri di tracciato). Quasi 170 chilometri di percorso quindi, attorno al lago più grande e turistico d'Italia, che dovrà attraversare pareti rocciose alte oltre 1000 metri e collocarsi tra la strada e il lago. La ciclovia è un'opera strategica, ribadisce la Provincia, e non a caso è una delle cinque opere per le quali la Pat ha individuato, con legge, la nuova figura del commissario. Sul tratto trentino in questo momento sono stati aperti 2 cantieri, di cui uno è già concluso, la progettazione definitiva ed esecutiva per alcuni lotti è già stata avviata e si prevede di terminare la realizzazione del tracciato lungo la sponda ovest entro il 2025.

 

Attualmente, fa sapere Piazza Dante, la Pat ha avviato con finanziamenti propri, della Comunità Alto Garda e Ledro ed anticipazioni dallo Stato, i lavori della prima unità funzionale della Ciclovia del Garda tra Riva del Garda e la galleria di Orione, di cui sono terminati questa primavera gli interventi in parete in corrispondenza del 'tracciato del Ponale'. Della prosecuzione dell’opera lungo la costa ovest, quindi fino al collegamento con il comune di Limone si sta occupando il nuovo commissario. Anche nelle regioni Veneto e Lombardia sono stati avviati i lavori, in alcuni tratti beneficiando di finanziamenti a favore dei comuni di confine il cui iter è partito alcuni anni fa; in particolare è stato terminato il tratto in corrispondenza del Comune di Limone e sono in corso i lavori a Brenzone.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 23:07
L'affluenza si attesta al 15,58% degli aventi diritto. Non è stato raggiunto il quorum. La partecipazione si è fermata distante dal 40% [...]
Cronaca
26 settembre - 19:52
L'allerta è scattata sulla bretella che collega Rovereto e Villa Lagarina. Il motociclista è finito a terra, scivolando per diversi metri [...]
Cronaca
26 settembre - 19:45
Trovati 16 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 48 guarigioni. Sono 21 i pazienti in ospedale, di cui [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato