Contenuto sponsorizzato

Concorso per vigili del fuoco, Pallanch: “Il rispetto del principio di pari opportunità è imprescindibile”

Il bando di concorso riguarda la selezione per 19 posti nel corpo dei pompieri, Pallanch: “Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo di evidenziare all'amministrazione provinciale diversi aspetti da valutare meglio. Il discorso va affrontato in maniera più generale, è necessario trovare soluzioni idonee per valorizzare tutto il personale”

Pubblicato il - 03 marzo 2021 - 19:58

TRENTO. “Un approfondimento è necessario e auspichiamo qualche modifica”. Così Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, interviene sul concorso pubblicato dalla Provincia per entrare a far parte dei vigili del fuoco. “La materia è complessa e preferiamo parlare di eventuali criticità al tavolo previsto per il prossimo 9 marzo”.

 

Il bando di concorso riguarda la selezione per 19 posti nel corpo dei pompieri. Nel mirino del sindacato però è finita la disposizione che prevede una conoscenza a livello di media inferiore per quei candidati che abbiano superato la preselezione e siano stati ammessi alla prova scritta.

 

“Il rispetto del principio di pari opportunità - evidenzia Pallanch - è imprescindibile e già previsto dalla legge provinciale. La differenziazione nel corso in questione è naturalmente e opportunamente codificata, come avviene a livello nazionale, con la prova pratica ginnico-sportiva. Chiaro però che ci sono diversi altri capitoli da approfondire nelle sedi opportune”.

 

Sono diverse, però, le questioni da approfondire, come la previsione di un limite di età massimo inferiore, la possibilità di incentivare l'accesso ai giovani, garantire formazione, ripristino orario di lavoro secondo le normali turnazioni vigili del fuoco e competenze specifiche.

 

“Nei mesi scorsi abbiamo avuto modo di evidenziare all'amministrazione provinciale diversi aspetti da valutare meglio. Il discorso va affrontato in maniera più generale, è necessario trovare soluzioni idonee per valorizzare tutto il personale: un servizio fondamentale per la sicurezza dei cittadini, le unità sono messe sotto pressione per l'emergenza Covid-19. Abbiamo fiducia di trovare risposte chiarificatrici già nel prossimo incontro”, conclude Pallanch.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 16:44
La presa di posizione di Futura: “L’esperienza del Centro Sociale Bruno non solo non va sgomberata ma al contrario, anche in vista dei prossimi [...]
Cronaca
29 novembre - 16:17
L'iniziativa è stata lanciata dal Comune per ripensare gli spazi della città "immaginando i prossimi anni '30", in riferimento [...]
Cronaca
29 novembre - 16:45
Il Veneto è il territorio che ha la maggiore incidenza dei casi e anche i ricoveri sono di nuovo in crescita. L'assessora Lanzarin ha aggiornato [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato