Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, altri 10 morti in Trentino e oltre 300 vittime in più dell'Alto Adige ma Trento resta zona gialla

Oggi contagi in calo con 173 positivi per poco più di 3.000 tamponi totali. Le classi in quarantena a ieri erano 10

Pubblicato il - 15 gennaio 2021 - 17:52

TRENTO. Altri 10 morti e 173 nuovi positivi con poco più di 3.000 tamponi. Questi i dati odierni che riguardano la pandemia in Trentino che, fortunatamente, vede calare i ricoveri di 12 unità (11 dai reparti di media intensità e 1 in alta intensità) mentre, purtroppo, resta stabile il livello di terapie intensive (ferme a quota 42). Oggi si registrano 22 nuovi casi di bambini e ragazzi in età scolare e si sta ricostruendo se questo comporterà la quarantena. Ieri le classi in quarantena erano 10.

 

I pazienti ricoverati sono 346, di cui 42 in rianimazione. Nella giornata di ieri sono stati registrati 26 nuovi ricoveri e sono state registrate 30 dimissioni. I positivi sono 65 trovati con i tamponi molecolari, 128 con gli antigenici mentre sono state confermate 169 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Nella giornata odierna sono stati effettuati 2.524 tamponi molecolari e risultano effettuati 959 tamponi rapidi antigenici. Tra i nuovi positivi, 3 hanno tra 0-2 anni, 5 tra 3-5 anni, 5 tra 6-10 anni, 2 tra 11-13 anni, 7 tra 14-19 anni e 33 di 70 e più anni.

 

Il bilancio è di 646 morti in questa seconda ondata, complessivamente sono 1.116 vittime da inizio epidemia. Dati sconvolgenti questi se confrontati con il vicino Alto Adige che pur zona rossa già a novembre e tornato in lockdown da oggi ha fatto registrare poco più di 800 morti (sono 508 le vittime in questa seconda ondata da inizio ottobre mentre il totale è di 802 decessi da inizio epidemia). 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 marzo - 19:53
Sono 226 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 2 decessi. Sono 67 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività
04 marzo - 18:14

Si attendono le nuove classificazioni. La curva del contagio è in crescita a livello nazionale e la prospettiva è quella di diversi cambi di zona. Il Trentino dovrebbe restare in zona arancione e la Pat conferma l'intenzione di proseguire con la didattica in presenza al 50%

04 marzo - 19:16

Nuovi riscontri alla diffusione della variante inglese in Provincia, dopo il caso dei dipendenti della Cassa Rurale della Val di Fiemme anche 15 dipendenti di una fabbrica di Trento sono stati contagiati dalla stessa mutazione. Ferro: “La variante inglese ha una grande capacità di contagio soprattutto nei luoghi chiusi”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato