Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, focolaio in una Rsa trentina: ''Visite familiari sospese e pazienti trasferiti ad Arco"; 2 positivi in un'altra casa di riposo. L'Apss: ''Accelerare con terza dose''

Gli anziani hanno presentato alcuni sintomi da raffreddamento e i test sono risultati positivi. Poi 2 infezioni trovate in un'altra casa di riposo. Sono scattati i protocolli per circoscrivere contagi, compresi i tamponi di screening a ospiti e personale sanitario: "Sollecitato le Rsa ad accelerare nella somministrazione terza dose"

Di Luca Andreazza - 19 ottobre 2021 - 11:54

TRENTO. E' stato individuato un focolaio all'interno di una casa di riposo trentina. Sono state attivate le procedure per circoscrivere il contagio: i positivi sono stati trasferiti nella Rsa Covid. Sono state trovate un paio di infezioni in un'altra struttura sul territorio provinciale. 

 

"Ci sono 8 casi a Villa Belfonte a Villazzano e sono subito stati attivati tutti i protocolli per gestire la situazione - commenta Italo Monfredini, direttore del gruppo Spes - i pazienti sono tutti asintomatici e sono stati trasferiti alla struttura Covid di Arco per contenere la diffusione del contagio. Si procede ai tamponi di screening per tenere monitorato il focolaio, mentre in questi giorni è prevista la somministrazione della terza dose".

 

Alcuni casi di infezione Covid sono stati trovati nel fine settimana nella Rsa a Trento. "I contagi sono stati accertati con tampone molecolare effettuato agli ospiti che avevano manifestato sintomi da raffreddamento. I test - spiega la nota dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari - hanno riscontrato otto positivi tra gli ospiti, di cui 1 non vaccinato per motivi sanitari. Solo due delle otto persone interessate presentano sintomi molto lievi, mentre le altre non hanno attualmente alcuna manifestazione clinica".

 

La situazione viene definita dalle autorità sanitarie sotto controllo e, a titolo precauzionale, sono state sospese le visite dei familiari. La struttura, che attualmente ospita 72 anziani, seguendo le indicazioni dell’Apss, ha tempestivamente attuato tutte le misure previste dal protocollo di prevenzione e ha sottoposto tutti gli ospiti e il personale a tamponi per la ricerca di eventuali altri postivi.

 

Per le persone contagiate è stato disposto il trasferimento nella struttura Covid di Bolognano di Arco. "L'Apss - c'è scritto nella nota - ha sollecitato le Rsa ad accelerare le procedure per somministrare la terza dose di vaccino agli ospiti e al personale".

Nella mattinata di oggi sono stati inoltre accertati due casi di Covid-19 in un'altra Rsa della provincia. "Anche in questo caso - conclude l'Apss - sono state attivate le procedure di controllo per circoscrivere il contagio".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 dicembre - 17:10
C'è qualcosa di schizofrenico in quanto la Pat. Un albero sano abbattuto e trasportato con i camion a Roma dovrebbe comunicare il valore [...]
Cronaca
08 dicembre - 17:20
Come previsto la neve scende copiosa sull'intero territorio provinciale. Il bollettino delle 16 del Servizio gestione strade della Provincia di [...]
Cronaca
08 dicembre - 16:15
Tra sabato e domenica Fabio Pedretti è venuto a mancare durante una gara di corsa in montagna per un malore. Sotto gli articoli pubblicati (anche [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato