Contenuto sponsorizzato

Coronavirus in Alto Adige, nessun morto e 98 positivi. Kompatscher: ''Bene le aperture del governo''

I laboratori dell'Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.258 tamponi molecolari e registrato 60 nuovi casi. Inoltre 38 antigenici positivi a fronte di 8 mila test analizzati. Il presidente Kompatscher: "Avere una prospettiva chiara è importante sia per le aziende sia per i loro dipendenti"

Di L.A. - 17 April 2021 - 11:40

BOLZANO. Nessun decesso anche nelle ultime 24 ore mentre sono stati trovati 98 positivi. Questo il bollettino di oggi, sabato 17 aprile, sul fronte dell'emergenza Covid in Alto Adige.

 

Sono 98 i contagi identificati a fronte di 9.580 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 1%. Un dato che si divide tra 60 positivi ai 1.258 tamponi molecolari (4,8%) e 38 casi con 8.322 test antigenici (0,5%).

 

Nessun decesso, il bilancio è di 863 vittime da ottobre, il totale è di 1.155 decessi da inizio epidemia. Sono 46.503 le persone che hanno contratto il coronavirus da marzo, accertate con tampone molecolare; 25.159 le infezioni riscontrate tramite test antigenico.

 

Non ci sono ancora gli aggiornamenti per quanto riguarda la situazione ospedaliera. A ieri ci sono 63 persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri, 54 nelle strutture private convenzionate e 20 pazienti in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Sono 17 i cittadini che ricorrono alle cure della terapia intensiva, di cui 13 classificati Covid, non ci sono più pazienti ricoverati in rianimazione all'estero.

 

Attualmente invece sono 2.881 le persone in quarantena. A livello provinciale a oggi sono stati effettuati in totale 544.743 tamponi molecolari su 208.612 persone1.255.095 invece i test antigenici.

 

Nel frattempo, il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher, accoglie con favore la decisione del governo italiano di consentire delle aperture nelle cosiddette zone gialle a partire dal 26 aprile. "La pressione dalle regioni in cui le infezioni sono notevolmente diminuite ha dato i suoi frutti", afferma il governatore. “Abbiamo spinto per un allentamento graduale delle misure. Il calendario presentato oggi dal presidente del consiglio Mario Draghi e dal ministro della salute Roberto Speranza è un passo nella giusta direzione".

 

Il territorio altoatesino prepara a sua volta il cronoprogramma di apertura. "Nonostante si auspicasse - aggiunge il governatore - l'apertura di bar e ristoranti già per la prossima settimana, ora il settore si potrà preparare al meglio per la data del 26 aprile. Avere una prospettiva chiara è importante sia per le aziende sia per i loro dipendenti. Siamo anche felici che sia stata ripristinata la libertà di movimento tra le regioni gialle. Questo consentirà finalmente all'Alto Adige di accogliere ospiti da fuori provincia".

 

Per quanto riguarda le scuole, in Alto Adige non cambia molto, soprattutto perché la maggior parte delle classi è già tornata alle lezioni in presenza. "In ogni caso, vogliamo continuare la nostra strategia di test al fine di ridurre al minimo i rischi e non fare passi all’indietro", conclude Kompatscher.

 

I numeri in breve:

Test Pcr:

Tamponi effettuati ieri (16 aprile): 1.258

Nuovi casi testati positivi da Pcr: 60

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 46.503

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 544.743

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 208.612 (+310)

 

Test antigenici:

Numero complessivo test antigenici: 1.255.095

Numero delle persone testate positive da test antigenici: 25.159

Test antigenici eseguiti ieri: 8.322

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 38

 

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 63 (situazione al 16.04.2021)

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti rispettivamente ricoverati da RSA): 54

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes20 (14 a Colle Isarco e 6 a Sarnes) (situazione al 16.04.2021)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva17 (di cui 13 classificati ICU-Covid, nessun paziente Covid-19 ricoverato in reparto di terapia intensiva all'estero) (situazione al 16.04.2021)

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.155 (+0)

Persone in quarantene/isolamento domiciliare: 2.881

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 128.263

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 131.144

Guariti totali: 69.230 (+123)

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 2.016, di questi 1.632 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 60, di questi 45 guariti (al 11.04.2021)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 maggio - 20:40
La 65enne è stata trovata nell'acqua da alcuni passanti, immediato l'allarme e l'avvio della manovre salvavita ma purtroppo per Liviana Ierta [...]
Cronaca
21 maggio - 21:28
Le fiamme partite da un quadro elettrico. Decine e decine i vigili del fuoco intervenuti per evitare che l'incendio potesse interessare altre parti [...]
Cronaca
21 maggio - 16:43
Erano circa 200 gli operatori di Dolomiti Ambiente impegnati in questi giorni nelle operazioni di pulizia per il post-concerto di Vasco Rossi, il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato