Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, parrucchiere aperto in zona rossa. Intervengono i carabinieri, chiuso il salone e clienti a casa senza completare il taglio

E' successo in val di Fiemme, il salone gestito da un trentatreenne di origine cinese è stato chiuso e il titolare sanzionato per l’inosservanza delle disposizioni sulla zona rossa, del 2 marzo scorso. Multati anche i clienti che si erano spostati a Predazzo senza una valida motivazione

Pubblicato il - 31 marzo 2021 - 10:05

TRENTO. Ignora le regole da zona rossa e apre il salone di parrucchiere. A finire nei guai è stato un 33enne cinese.

 

L'episodio è successo in Valle di Fiemme dove i carabinieri di Predazzo, dopo avere notato un anomalo viavai da un locale salone di parrucchiere, hanno fatto delle verifiche.

 

Da qui la conferma che l’esercizio era in piena attività e all’interno del locale alcuni clienti erano serenamente in poltrona “sotto le forbici”, nonostante il vigente divieto.

 

Il salone è stato chiuso e il titolare sanzionato per l’inosservanza delle disposizioni in zona rossa, del 2 marzo scorso.

 

Stessa sorte per i due clienti in poltrona, che residenti in altro comune, si erano spostati a Predazzo senza una valida motivazione e pertanto sono stati multati e rinviati al domicilio, senza completare il taglio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 12 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
13 maggio - 06:01
Sono un migliaio i pazienti guariti e successivamente monitorati dalla dottoressa Susanna Cozzio dell'Unità operativa medicina interna di [...]
Cronaca
13 maggio - 07:33
La decisione è arrivata nella serata di ieri dal Servizio strade della Pat dopo il distacco di alcuni calcinacci dal soffitto della galleria. Ora [...]
Cronaca
12 maggio - 20:36
Trovati 71 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 60 guarigioni. Sono 859 i casi attivi sul territorio provinciale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato