Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, parrucchiere aperto in zona rossa. Intervengono i carabinieri, chiuso il salone e clienti a casa senza completare il taglio

E' successo in val di Fiemme, il salone gestito da un trentatreenne di origine cinese è stato chiuso e il titolare sanzionato per l’inosservanza delle disposizioni sulla zona rossa, del 2 marzo scorso. Multati anche i clienti che si erano spostati a Predazzo senza una valida motivazione

Pubblicato il - 31 March 2021 - 10:05

TRENTO. Ignora le regole da zona rossa e apre il salone di parrucchiere. A finire nei guai è stato un 33enne cinese.

 

L'episodio è successo in Valle di Fiemme dove i carabinieri di Predazzo, dopo avere notato un anomalo viavai da un locale salone di parrucchiere, hanno fatto delle verifiche.

 

Da qui la conferma che l’esercizio era in piena attività e all’interno del locale alcuni clienti erano serenamente in poltrona “sotto le forbici”, nonostante il vigente divieto.

 

Il salone è stato chiuso e il titolare sanzionato per l’inosservanza delle disposizioni in zona rossa, del 2 marzo scorso.

 

Stessa sorte per i due clienti in poltrona, che residenti in altro comune, si erano spostati a Predazzo senza una valida motivazione e pertanto sono stati multati e rinviati al domicilio, senza completare il taglio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 maggio - 09:28
L’impatto è stato così violento che il rimorchio del camion si è ribaltato spargendo il suo carico di rifiuti sulla carreggiata, la viabilità [...]
Cronaca
23 maggio - 10:53
L'uomo, colpito dagli zoccoli del suo animale all'ippodromo di Merano, sarebbe stato salvato dal tempestivo intervento di un sanitario
Cronaca
23 maggio - 10:00
Mauro Favalli si trovava assieme ad alcuni amici motociclisti quando ha perso il controllo del mezzo sul quale stava viaggiando schiantandosi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato