Contenuto sponsorizzato

Covid, in Germania i servizi segreti mettono sotto sorveglianza i negazionisti del virus

L'intelligence interna tedesca ha deciso di attivarsi per monitorare Querdenken (tedesco per 'pensiero laterale'), un folto gruppo di negazionisti in cui spuntano anche membri dell'estrema destra. Il movimento, nato per criticare le misure anti-contagio, si è allargato nel tempo diventando a quanto pare una minaccia per la stabilità del paese

Di Filippo Schwachtje - 29 April 2021 - 15:46

TRENTO. In Germania il servizio di intelligence domestica ha deciso di mettere sotto sorveglianza i membri del movimento negazionista del Coronavirus, i cui vari gruppi fanno capo al network di Querdenken ("pensiero laterale"). Ad annunciarlo il Ministero dell'Interno tedesco che ha ribadito come in Germania: "Il nostro ordine democratico, ma anche le istituzioni statali come parlamenti e governi, si siano trovati ad affrontare molteplici attacchi da quando sono state istituite le misure di contenimento della pandemia da Covid-19".

 

Come racconta il New York Times, alcuni funzionari del servizio d'intelligence hanno sottolineato i legami dei negazionisti tedeschi con gruppi di estrema destra, anti-semiti e razzisti come il Reichsbürger ("i cittadini del Reich"), i cui membri rifiutano di riconoscere la legittimità del moderno stato tedesco. Tra i membri di Querdenken non mancherebbero inoltre aderenti a QAnon, la delirante teoria del complotto made in Usa che vedrebbe in un fantomatico "deep state" l'organo di controllo della politica a livello mondiale. Anche diversi membri di Alternative für Deutschland, il partito nazionalista ed euroscettico tedesco, si sarebbero alleati con il movimento negazionista

 

La notizia arriva dopo la decisione da parte del governo federale di applicare nuove regole per contenere il contagio e sembrerebbe indicare una preoccupazione sempre maggiore delle autorità tedesche nei confronti di "pensiero laterale" e di tutti quei gruppi che attraverso l'utilizzo di teorie del complotto cercano di delegittimare lo stato.

 

Dopo una prima fase in cui Querdenken si limitava a criticare le normative anti-contagio (dai lockdown all'obbligo di utilizzare la mascherina) infatti, oggi il movimento negazionista in Germania è cresciuto notevolmente, arrivando a contare oltre 65mila membri sul suo principale gruppo su Telegram e prendendo di mira, scrive il Times "l'autorità statale stessa, i suoi leader, le imprese e la stampa, solo per citarne alcuni". 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Sport
16 settembre - 13:31
Il Briamasco si veste a nuovo. Dopo le uscite a Salò, il Trento è pronto a esordire in C tra le mura di casa: domenica 19 settembre nella [...]
Politica
16 settembre - 12:36
La norma che prevede la partecipazione della Pat in Itas Mutua è stata impugnata dal governo. Già la Procura della Corte dei conti aveva [...]
Cronaca
16 settembre - 13:04
La scorsa settimana Rita Amenze è stata uccisa all'uscita dal lavoro, ieri un uomo ha sparato al volto di  Alessandra Zorzin. Il sindaco [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato