Contenuto sponsorizzato

Dramma della solitudine, donna 45enne muore in casa da sola. Il corpo trovato dopo una settimana

Michaela, 45 anni, viveva da sola e non lavorava. Purtroppo la morte l'ha sorpresa in casa senza nessuno al suo fianco che la potesse aiutare. La scoperta del corpo è stata fatta dai carabinieri, ancora ignote le cause, ma sembrerebbe morte naturale

Di M.Sartori - 27 gennaio 2021 - 12:50

EGNA. Dramma della solitudine a Egna. Michaela, 45enne figlia di una postina in pensione, è stata trovata morta in casa da sola. A dare l’allarme le Acli, un vicino e il vicesindaco, tutti insospettiti dalla mancanza di attività nei pressi della casa in via Bolzano. I carabinieri, allertati, si sono recati sul luogo dove hanno trovato il corpo della donna, dando purtroppo conferma ai lugubri sospetti dei concittadini.

 

Non è ancora nota la causa del decesso, ma si ritiene sia avvenuto per cause naturali all’incirca una settimana fa. Non è però escluso che venga ordinata un’autopsia.

 

La cercavo da oltre una settimana – racconta all’Alto Adige la presidente delle Acli Rossana Cimadon – ma non sono mai riuscita a incrociarla. La sua casa non ha un campanello e non me la sono sentita di entrare anche se dovevo consegnarle i buoni spesa destinati ai concittadini in difficoltà. Ho notato che vicino all’ingresso dell’abitazione non c’erano impronte fresche, nonostante le nevicate della scorsa settimana. Inoltre le finestre erano spalancate ma non c’era nessun segno di vita. A quel punto abbiamo temuto il peggio. La triste notizia della scoperta del cadavere mi è stata data il giorno dopo dai militari dell’Arma”.

 

Michaela viveva da sola e non lavorava. In paese veniva vista mentre si recava alla locale casa di riposo per far visita alla madre, nota alla comunità in quanto ex postina. Non aveva altri parenti stretti ad Egna, tranne una zia con cui però non era in contatto da tempo. Forse per questo la sua assenza non è stata notificata prima.

 

Michaela è purtroppo un’altra vittima della solitudine morta senza nessuno al proprio fianco, senza che nessuno potesse aiutarla. Purtroppo queste situazioni di isolamento, sempre più frequenti di questi tempi visto anche l’impatto del Covid, possono portare a tragiche conseguenze, come dimostrano gli eventi di Egna.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 marzo - 05:01

Una ricerca che ha messo insieme tanti pezzi di un mosaico per ricostruire la storia “perduta” di Anna Vivaldelli, uccisa a Dro l’8 marzo 1925. A quasi un secolo di distanza, in occasione della Giornata internazionale dei diritti della donna, ricostruiamo questa vicenda grazie ai documenti, le lettere e le testimonianze dell’epoca

07 marzo - 16:45

A 12 anni ha lasciato la sua casa in Afghanistan, passando per Iran e Turchia è arrivato in Grecia dopo un viaggio durato anni, lì è rimasto coinvolto nell’incendio che lo scorso settembre ha devastato il campo profughi di Moria: ora grazie alla Comunità Papa Giovanni XXIII l'incredibile storia di N.A. (che chiameremo Nico) ha trovato a Rovereto il suo lieto fine

07 marzo - 19:24

Sono 236 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 48 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi 2 decessi. Sono 72 i Comuni con almeno un caso di positività

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato