Contenuto sponsorizzato

La "Busa del Cristo" sta collassando. Dichiarato lo stato d'allerta, si temono ondate d'acqua fino a Belluno. In corso l'evacuazione di Perarolo

La "Busa del Cristo" sta franando. Firmato lo stato d'allerta: in corso l'evacuazione di Perarolo di Cadore, si teme il collasso della montagna e ondate d'acqua fino a Belluno

Foto tratta da Facebook
Di Davide Leveghi - 09 febbraio 2021 - 16:32

BELLUNO. Lo scorso dicembre l'ondata di maltempo che aveva colpito la zona aveva spinto le autorità a decidere l'evacuazione di una dozzina di persone. Ora, la situazione di Perarolo torna agli onori della cronaca, con la decisione da parte della prefettura di Belluno di diramare lo stato d'allerta. La frana denominata “Busa del Cristo”, che sovrasta il paese, si sta infatti muovendo.

 

A rischio c'è dunque l'abitato di Perarolo di Cadore e si teme che il collasso della frana possa portare ad una possibile ostruzione del torrente Boite. Questo potrebbe comportare delle situazioni di rischio idraulico, con possibili ondate improvvise, lungo l'alveo del fiume Piave a valle di Perarolo e nella stessa Belluno.

 

Per questo la prefettura bellunese ha firmato un'ordinanza contingibile e urgente che prevede il divieto di accedere e avvicinarsi al Parco fluviale di Lambioi, all'alveo del fiume Piave e ai sentieri in prossimità dello stesso corso d'acqua, sostare sui ponti, nelle depressioni e nelle aree a rischio di allargamento e di effettuare escursioni lungo l'argine del fiume Piave.

 

“Evitare di recarsi o sostare all'interno di locali sotterranei, quali garage e scantinati delle aree limitrofe al fiume Piave – ha scritto il sindaco di Belluno Jacopo Massaro – e vi invito a prestare la massima attenzione alle indicazioni fornite dall'autorità anche attraverso i mezzi di comunicazione. Nel frattempo ho attivato le strutture dei protezione civile previste dal piano di protezione civile per il rischio idraulico e ho attivato la sala operativa per i collegamenti con la prefettura ed altri enti”.

 

 

Le trasgressioni saranno punite a norma delle leggi vigenti.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 11:05
L'inchiesta ha preso il via ad inizio anno, in questa nuova fase sono state individuate ulteriori aree adibite a discarica vicino al fiume [...]
Società
29 novembre - 10:46
La carne è ovviamente importata dalla Slovenia perché in Italia è vietatissimo cacciare questo straordinario e fragile animale. Un caso simile [...]
Politica
29 novembre - 09:38
Con l'avvicinarsi dell'inverno sono in tanti i senza fissa dimora e richiedenti asilo che potrebbero trovarsi a dormire [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato