Contenuto sponsorizzato

Le acque si rompono in auto e a far nascere la bimba ci pensano i carabinieri guidati, al telefono, dal 118

I genitori hanno voluto chiamare la piccola Caterina, proprio come la via di Arco in cui la piccola è venuta alla luce

Di L.B. - 30 settembre 2021 - 13:36

ARCO. Una storia da raccontare, soprattutto perché porta ad un dolce lieto fine. Durante questa scorsa notte del 30 settembre, infatti, una coppia marito e moglie, è partita da Tremosine (in provincia di Brescia) con direzione ospedale di Arco, visto che alla donna incinta si erano rotte le acque.

 

Durante il viaggio le doglie sono diventate sempre più frequenti, il che lasciava intuire che ormai il bambino fosse in procinto di nascere. La coppia ha così deciso di chiedere aiuto, e fortunatamente in quel momento ha incrociato una volante dei carabinieri di Riva del Garda. 

 

I due militari, preso atto del fatto che la donna fosse in una fase ormai avanzata del travaglio e che mai avrebbero fatto in tempo a raggiungere l’ospedale in sicurezza, hanno allertato il 118 per richiedere il soccorso, nel frattempo facendosi fatti indicare telefonicamente come assistere al meglio la partoriente.

 

Il piccolo miracolo è avvenuto e la bambina è nata. I carabinieri hanno fatto attenzione che il cordone ombelicale non si attorcigliasse al collo della neonata, dopodiché l'hanno avvolta nella giacca a vento in dotazione, non avendo altro a disposizione per proteggerla dal freddo.

 

Poco dopo è arrivato il personale del 118, che ha subito provveduto a fornire alla donna e alla piccola appena nata le prime cure, accompagnandole al pronto soccorso di Arco.

 

Mamma e figlia, seppure fuori pericolo, sono state successivamente state trasferite in elisoccorso nel Reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Santa Chiara di Trento.

 

I genitori, di origini tedesche ma residenti in provincia di Brescia, hanno voluto chiamare la piccola Caterina, proprio come la via di Arco in cui la piccola è venuta alla luce. Grande sollievo e gioia per la nascita della piccola che gode di ottima salute e un pizzico di orgoglio per i militari che l’hanno aiutata a venire al mondo.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
03 ottobre - 06:01
L'emergenza Covid ha portato a un crollo nell'uso del trasporto pubblico dopo un decennio di costante crescita. Negli ultimi due anni la ripresa ma [...]
Cronaca
02 ottobre - 20:49
Negli scorsi giorni c'è stato un importante distacco roccioso alle pendici meridionali del monte Spinale. Il Comune di Tre Ville è subito [...]
Politica
02 ottobre - 16:59
Il capolista della lista Fugatti attacca uno dei candidati di Fratelli d'Italia e presidente del Parco Adamello Brenta che sulla questione grandi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato