Contenuto sponsorizzato

Notte di inseguimento in Valle Isarco per un 20enne alla guida di un'auto rubata. Arrestato

Il giovane prima è stato preso e denunciato nella notte dopo essere fuggito in seguito ad un sinistro stradale in cui era stato coinvolto, per poi la mattina dopo mettersi alla guida di un'auto rubata dando inizio ad un inseguimento di 10 chilometri da parte dei carabinieri

Pubblicato il - 07 ottobre 2021 - 17:52

BRESSANONE. E’ stato arrestato dai carabinieri di Bressanone un 20enne agordino per resistenza a pubblico ufficiale e furto. Tutto è iniziato nella serata di ieri, 6 ottobre, quando poco dopo le 21 il giovane avrebbe creato scompiglio in mezza val d’Isarco.

 

Una donna del luogo ha telefonato al 112 per segnalare di essere appena stata coinvolta in un sinistro stradale in via Battisti, lungo l’argine dell’Isarco poco lontano dal centro cittadino, e che l’altro automobilista era scappato.

 

La donna però non solo sarebbe riuscita a fornire alle forze dell’ordine colore marca, modello e targa del veicolo fuggito ma pure una precisa descrizione del conducente, un giovane sulla ventina. La donna si era anche messa all’inseguimento del veicolo.

 

Mentre i carabinieri raggiungevano il luogo dell’accaduto, le ricerche effettuate in contemporanea sulla targa ha fatto scoprire che l’auto era stata rubata la mattina stessa in un comune a sud di Trento.

 

La fuga è durata poco perché il giovane, forse sentito il suono delle sirene, si è infilato in una strada secondaria del comune di Varna, a un paio di chilometri dal luogo del sinistro, e ha lasciato l’auto in un parcheggio allontanandosi. Immediate ricerche in zona da parte dei carabinieri hanno permesso di trovare il ragazzo.

 

Addosso gli hanno trovato un documento d’identità riportante dati diversi da quelli forniti a voce, una chiave di un’auto della stessa marca di quella rubata, quasi otto grammi di hashish e più di quattrocento euro in contanti.

 

Il ventenne agordino  è stato portato in caserma e denunciato per i reati di ricettazione di autoveicolo, false dichiarazioni sull’identità personale, detenzione di droga ai fini di spaccio, rifiuto sottoporsi al controllo sull’assunzione di stupefacenti e, infine, sanzionato per guida senza patente.

 

Poi, in piena notte, è stato rilasciato. Intorno alle 10.30 di mattina i carabinieri di Luson hanno incrociato una grossa berlina della stessa casa automobilistica tedesca di quella recuperata nella notte. Tutte le pattuglie più vicine si sono attivate per la caccia al pirata della strada perché visto quanto era successo a Funes a settembre, i carabinieri avevano pensato subito che si trattasse di una banda di ladri. Ne è nato un lungo inseguimento da Luson fino a Bressanone per più di dieci chilometri, con il coinvolgimento di quattro autopattuglie.

 

Infine a via Plose di Bressanone il pirata si è trovato la strada sbarrata da due auto dei carabinieri e si è dovuto fermare. Quindi, improvvisamente, ha ingranato la retromarcia e ha speronato la volante dei carabinieri che lo stava chiudendo da dietro.

 

Ha fatto però poca strada poiché è finito contro un albero. Sceso dall’auto ha pure tentato la fuga a piedi ma i carabinieri lo hanno quasi subito bloccato per poi rendersi conto che era lo stesso giovane agordino della sera precedente.

 

Condotto in caserma e perquisito nuovamente, è stato trovato ancora in possesso di hashish per circa quindici grammi. È stato infine arrestato e associato al carcere di Bolzano per l’udienza di convalida.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
19 ottobre - 08:05
E' successo poco dopo mezzanotte a Sarnonico. Un'auto è uscita di strada e si è schiantata contro un edificio per poi incendiarsi. Il [...]
Cronaca
19 ottobre - 06:01
Anche in Trentino non sono mancate le famiglie che hanno deciso di ritirare i propri figli da scuola perché non condividevano i protocolli [...]
Cronaca
18 ottobre - 19:43
Trovati 20 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 15 guarigioni. Sono 18 i pazienti in ospedale, di cui 2 ricoverati in terapia [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato