Contenuto sponsorizzato

Scappa in auto dai carabinieri e si rifugia in casa, all'arrivo dei militari finge di essersi appena svegliato. Alla guida un 25enne senza patente

Folle inseguimento nella notte a Bressanone: un giovane è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale ed evasione. Il 25enne avrebbe dovuto essere agli arresti domiciliari, si è rifiutato di sottoposti all'alcol test ed è risultato senza patente e alla guida di un'auto rubata

Pubblicato il - 02 ottobre 2021 - 13:28

BRESSANONE. Potrebbe sembrare la scena di un film d'azione ma è la realtà: a Bressanone, poco dopo le due di questa notte (2 ottobre), è nato un folle inseguimento per le strade del centro tra un giovane a bordo di un grosso suv ed i carabinieri. Una pattuglia dei militari era infatti ferma nel piazzale tra via Ratisbona e via San Cassiano, quando ha sentito sopraggiungere un'auto a forte velocità.

 

A bordo un giovane macedone residente a Bressanone, con svariati precedenti penali e che in quel momento sarebbe dovuto essere agli arresti domiciliari per un reato commesso lo scorso agosto (aveva tentato di aggredire proprio dei carabinieri intervenuti per sedare una rissa). I militari, riconoscendo il 25enne, hanno intimato immediatamente l'alt ma il conducente, ignorando la paletta, ha accelerato dileguandosi a grande velocità.

 

Ne è nato un folle inseguimento in cui il fuggitivo ha anche imboccato un incrocio in contromano, tra via San Cassino e viale Mozart fino al quartiere Miland. Fortunatamente, dicono i carabinieri, a quell'ora della notte non c'era nessuno in giro e non c'è stato quindi alcun pericolo per i pedoni.

 

Il veicolo si è fermato proprio davanti alla casa del soggetto che i carabinieri ritenevano di aver visto alla guida. E infatti proprio lui è sceso dal mezzo in fretta e furia ed è corso verso casa. Nella fretta di scendere e fuggire, il giovane ha anche tamponato un mezzo parcheggiato sulla via.

 

Dopo aver chiesto rinforzi, i due militari hanno quindi suonato al campanello di casa: a quel punto il giovane ha aperto la porta fingendo di essersi appena svegliato e dicendo di non sapere nulla. Il 25enne, raccontano i carabinieri, emanava inoltre un forte odore di bevande alcoliche, reggendosi a fatica in piedi e faticando a parlare, ed è stato arrestato per evasione e resistenza a pubblico ufficiale.

 

L'arrestato inoltre non ha mai conseguito la patente di guida e quindi gli è stata contestata anche questa violazione, che prevede una salatissima sanzione amministrativa pecuniaria. Infine i militari hanno anche scoperto che il veicolo usato per la fuga è intestato a un uomo di Chiusa che, chiamato in piena notte, ha riferito di aver lasciato l'auto qualche giorno prima in un'officina di Bressanone poco distante dalla casa del 25enne ,dicono i carabinieri, che ha negato di aver qualcosa a che fare con il furto del veicolo. Il giovane è stato denunciato anche per essersi rifiutato l'alcol test.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 18 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 maggio - 18:04
Stando a una prima ricostruzione le due persone decedute stavano viaggiando a bordo dello stesso mezzo che si sarebbe scontrato con un camion
Cronaca
20 maggio - 16:23
Il flusso alla Trentino Music Arena è intenso, ma scorrevole. Aumenta sensibilmente anche l’affluenza nei parcheggi, che cresce a un ritmo di [...]
Cronaca
20 maggio - 16:40
L'incidente è avvenuto in Valsugana, impatto tra una moto e un'auto. Un 66enne è stato trasferito all'ospedale
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato