Contenuto sponsorizzato

Resti umani e degrado al cimitero? Interpellanza a Villa Lagarina: ''Situazione intollerabile, tantissime le lamentele dei cittadini''

I consiglieri comunali Enrica Zandonai, Italo Battisti e Jacopo Cont, Marco Fumanelli, Gabriele Manica e Giuliano Zandonai hanno inviato un'interpellanza alla prima cittadina di Villa Lagarina, Julka Giordani, così come a Rosanna Baldo, presidente del Consiglio comunale, per chiedere azioni concrete per risolvere la situazione

Di Luca Andreazza - 13 marzo 2021 - 18:13

VILLA LAGARINA. Quelli che sembrano resti umani nelle vicinanze di alcune tombe e un generale degrado. E' il gruppo consiliare della lista civica "Futuro in comune, persone-comunità-territorio" a mettere in luce la situazione in cui versa il cimiero di Castellano, frazione di Villa Lagarina.

 

I consiglieri comunali Enrica Zandonai, Italo Battisti e Jacopo Cont, Marco Fumanelli, Gabriele Manica e Giuliano Zandonai hanno inviato un'interpellanza alla prima cittadina di Villa Lagarina, Julka Giordani, così come a Rosanna Baldo, presidente del Consiglio comunale, per chiedere azioni concrete per risolvere la situazione.

"Il cimitero di Castellano - spiegano i consiglieri - versa in una situazione di degrado, con l’aggravante del ritrovamento di diversi resti umani nei pressi di alcune tombe. Sono moltissime le lamentale che giungono da cittadini che non tollerano oltremodo tale situazione".

Un'area cimiteriale che viene particolarmente frequentata in questo periodo dell'emergenza Covid-19 in quanto lì vengono previste le celebrazioni funebri. "Non siamo a conoscenza di eventuali interventi di manutenzione e di pulizia delle aree cimiteriali. Un luogo che dovrebbe rappresentare la sacralità e il rispetto dei defunti versa in stato di degrado. E' improrogabile e urgente trovare soluzioni per presentare il cimitero in maniera decorosa".

 

Da qui l'interpellanza in Consiglio comunale. "La richiesta è quella di conoscere se e come si intende risolvere questa situazione, ma anche i tempi di intervento previsti alla risoluzione di questa problematica", concludono Zandonai, Battisti e Cont, Fumanelli, Manica e Zandonai.

Non è la prima volta che ci sono criticità di questo tipo in zona. Già circa un anno fa erano emersi dei problemi legati al cimitero di Santa Lucia che sorge al confine tra due Comuni, Nogaredo e Villa Lagarina. Pur trovandosi entro i confini amministrativi di Nogaredo anche i vicini usufruiscono dell'area, tanto che per regolare le attività è stata istituita una Commissione cimiteriale, composta da amministratori e cittadini di entrambi i Comuni, nominati e votati dai rispettivi consigli comunali.

 

All’interno della Commissione si prendono decisioni che riguardano regolamento, pulizie, lavori da eseguire e altre proposte. Ma tra accuse reciproche, vecchie convenzioni e "accordi bonari", il cimitero è stato trascurato con lamentele per la situazione di degrado del luogo sacro (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 27 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
29 novembre - 13:35
Con una mail indirizzata “a tutto il personale provinciale (compresi direttori e dirigenti)” la Provincia cerca 120 volontari per seguire le [...]
Cronaca
29 novembre - 13:03
Non è ancora stata precisata la causa del decesso, se sia collegato a un incidente oppure a un malore. I soccorsi sull'Etna sono stati ostacoli e [...]
Cronaca
29 novembre - 13:56
Si moltiplicano le segnalazioni e dopo il caso in Val di Non e quello a Bolzano oggi sono arrivate le denunce per altri due studi, uno in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato