Contenuto sponsorizzato

Trento, neve e ghiaccio bloccano i parcheggi. I cittadini: ''Paghiamo e non troviamo posto dove mettere l'auto''

Diversi stalli blu sono occupati da cumuli di neve e ghiaccio e molti residenti (con abbonamento) non riescono a parcheggiare. Stanchina: "Stiamo agendo un po' alla volta su tutta la città anche se purtroppo a rilento''

Di GF - 20 gennaio 2021 - 21:24

TRENTO. “Così non possiamo andare avanti. In tanti hanno portato pazienza per diversi giorni ma dopo quasi tre settimane non riusciamo ancora a parcheggiare. Diversi stalli blu sono occupati dalla neve che nel frattempo si è trasformata in un blocco di ghiaccio”. Sono queste le parole di diversi cittadini che si trovano a fare i conti con una situazione che sta riguardando diverse zone della città.

 

La grande nevicata avvenuta attorno all'ultimo dell'anno sta creando problemi ancora oggi. Se infatti le vie cittadine sono state liberate dalla neve in poco tempo, così non è avvenuto per i diversi mucchi bianchi creati ai lati delle strade e che in alcuni casi sono andati ad occupare interi parcheggi.

 

Ecco allora che alcuni cittadini di via Lavisotto e di corso Buonarroti hanno deciso di alzare la voce. Trovare un posto dove parcheggiare l'auto in alcune zone di Cristo Re, alla sera, è diventato difficile.

“Già prima lo era – spiegano – ma ora lo è ancora di più perché alcuni parcheggi sono occupati dalla neve e dal ghiaccio”. Così accade che un cittadino paghi l'abbonamento per poter parcheggiare ma non riesca a farlo. “Paghiamo il bollino per mettere la macchina e ci ritroviamo senza un parcheggio”.

 

Sulla questione abbiamo chiesto una risposta al vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Roberto Stanchina. “Stiamo agendo un po' alla volta su tutta la città anche se purtroppo a rilento” ci spiega. Il Comune, secondo quanto ha spiegato Stanchina, ha già messo in campo uomini e macchine per riuscire a togliere dalle strade e dai parcheggi i blocchi di neve e di ghiaccio che si sono formati. Di certo non è un lavoro che si risolve da un giorno all'altro ma a rilentare l'operazione ci sarebbero altri elementi. “Quando facciamo questi lavori dobbiamo chiedere di spostare le auto che si trovano in quella zona – ci spiega il vicesindaco – e dobbiamo mettere un 'divieto di sosta' che per legge deve essere affisso 48 ore prima. Non sempre poi i cittadini spostano la macchina e noi stiamo cercando di evitare rimozioni. Tutto questo va a rallentare l'operazione ma stiamo comunque andando avanti”.

 

In questi giorni gli operai del Comune stanno intervenendo per la pulizia della zona che si trova attorno all'ospedale. Successivamente verranno fatte tutte le altre aree della città. Tra l'altro, nelle prossime ore il Trentino potrebbe essere attraversato da una nuova perturbazione che, secondo le previsioni, dovrebbe portare soprattutto pioggia. 

 

La situazione difficile su parcheggi e strade a causa degli accumuli di neve si trova anche in altre zone del Trentino. Lo dimostrando le foto che sono state pubblicate di Borgo Valsugana.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 settembre - 20:17
Restano basse le percentuali di residenti positivi nei comuni trentini fortunatamente molto lontane dalle soglie ritenute critiche. Ecco i dati dei [...]
Cronaca
18 settembre - 18:24
Ennesima manifestazione dei no-vax, no-pass, no-mask per le strade del capoluogo. I cori sono sempre gli stessi e anche gli interventi e molte [...]
Politica
18 settembre - 19:39
Nel 2017 Fugatti, riferendosi alla cannabis terapeutica, parlava del “fondamentale diritto dei pazienti di trovare all’interno del sistema [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato