Contenuto sponsorizzato

''Brillante e profondo'', il sindaco Ianeselli ricorda Loris Lombardini scomparso a 73 anni. Boato: ''Ho perso un amico'', De Laurentis: ''Siamo tutti più poveri''

Loris Lombardini si è spento nelle scorse ore a 73 anni. Sono moltissimi i messaggi di chi lo conosceva. Marco Boato: "Un amico fraterno di tutta una vita. Rimarrà sempre vivo il suo ricordo e un profondo rimpianto". Confindustria: "Uomo intelligente, caparbio e appassionato"

Di G.Fin - 03 luglio 2022 - 08:08

TRENTO. “Brillante e profondo, ruvido e sempre così intenso. Una vita intrecciata con quella della Città”. Lo ricorda con queste parole il sindaco di Trento, Franco Ianeselli, Loris Lombardini che si è spento nelle scorse ore a 73 anni.

 

Una vita fatta da mille sfaccettature, da sociologia all'impegno in Lotta Continua ma anche la passione per il mondo della pubblicità, fino alla guida di Confesercenti.

 

Un amico intelligente, capace, leale. Abbiamo fatto insieme una strada lunga dieci anni. Sorridendo sempre e non prendendoci mai troppo sul serio. Abbiamo lavorato bene per le nostre categorie e per il nostro Trentino. Il nostro dovere l’abbiamo fatto.. ma da oggi mi sento più solo e tutti siamo più poveri” affermato anche l'ex presidente degli Artigiani, Roberto De Laurentis.

 

Profondo e doloroso il ricordo che ha voluto lasciare sui social anche Marco Boato. “Ho perso un amico da oltre cinquant'anni, stimato professionista dell'editoria e della pubblicità, ma da giovane studente arrivato a Trento da Sant'Arcangelo di Romagna per iscriversi alla facoltà di Sociologia nel 1968. In quegli "anni caldi" di Sociologia Loris Lombardini fu un attivo militante del Movimento studentesco di Sociologia. Quando si formò il movimento extra-parlamentare di "Lotta continua", ne fece parte dall'inizio alla fine del suo breve arco temporale. Da allora è sempre stato molto legato anche personalmente, con sua moglie Luisa, ad Adriano Sofri, che poco fa ha appreso la triste notizia mentre si trova da alcune settimane ad Odessa in Ucraina” ha scritto in un lungo post sui social Boato.

 

“Dopo la laurea – ricorda - per alcuni anni Lombardini ha insegnato negli Istituti superiori di Trento e del Trentino. Successivamente ha cominciato a lavorare nel settore della pubblicità, prima a Rovereto e poi a Trento, dove ha fondato lo studio Bi Quattro e la connessa casa editrice, che da ultimo ha rilevato (dopo la morte di Sergio Bernardi) anche la pubblicazione della rivista mensile Uct (Uomo Città Territorio), diretta da Alessandro Franceschini”.

 

Innumerevoli sono state le sue attività nel campo dell'editoria e della pubblicità, anche in forza di un rapporto pluri-decennale con Reinhold Messner, al quale è stato legato sia dalla collaborazione professionale, sia fa una forte amicizia.

 

“In passato – spiega sempre Boato - ha anche collaborato dapprima con Nuova sinistra e poi con i Verdi, nella fase iniziale. Loris Lombardini era molto conosciuto a Trento e in Trentino per le sue attività professionali e per i suoi ruoli dirigenziali nel mondo associativo nell'ambito del mondo dell'imprenditoria e delle attività economiche, non avendo mai abbandonato i suoi valori e le sue aspirazioni per una maggiore giustizia sociale”.

 

“Mi unisco – conclude Marco Boato - alla moglie Luisa Corona e al figlio Luca, noto veterinario e impegnato nell'associazionismo animalista, e a tutti i familiari, nel grande dolore per la morte di Loris, un amico fraterno di tutta una vita. Rimarrà sempre vivo il suo ricordo e un profondo rimpianto”.

 

Lutto anche per Confindustria: "Il Trentino dell’impegno ha perso un uomo intelligente, caparbio, appassionato. A Loris Lombardini, e ai suoi familiari, il pensiero della nostra Associazione", ricorda il presidente degli industriali, Fausto Manzana.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 agosto - 12:20
Nel tardo pomeriggio i vertici di +Europa hanno convocato una riunione per decidere la linea definitiva, Bonino: “Non è serio cambiare opinione [...]
Politica
08 agosto - 09:34
“Serve garantire alle persone senza dimora e senza residenza, italiane e straniere, che vivono sul territorio provinciale l’esercizio [...]
Cronaca
07 agosto - 11:34
L'indennità, pari a 10 milioni di euro, è stata ripartita dalla Pat sulla base della consistenza dei professionisti e operatori interessati: ecco [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato