Contenuto sponsorizzato

Da Trento lo psicologo no vax attacca Piazza Pulita e La7 e lancia le solite fake alla piazza (VIDEO). L'Ordine degli psicologi: ''Presentato un esposto in questura''

Lo psicologo no vax altoatesino ha partecipato alla manifestazione che si è tenuta nei giorni scorsi a Trento. La presidente dell'Ordine Sabine Cagol ha dichiarato alla stampa di essersi mossa recandosi in Questura per presentare un esposto nei confronti di Ulrich Gutweniger

Pubblicato il - 18 January 2022 - 18:45

TRENTO. In un grande calderone ancora una volta notizie inesatte mescolate con le solite teorie del complotto che nulla hanno a che vedere ovviamente con la realtà. E' arrivato anche a Trento Ulrich Gutweniger lo psicologo altoatesino già sospeso dal servizio in quanto no vax.

 

Gutweniger la scorsa settimana era stato protagonista di un servizio della trasmissione Piazza Pulita durante il quale oltre a fare alcune dichiarazioni prive di alcun fondamento scientifico (“Bevendo acqua calda o tè il virus muore") è stato ripreso anche con una telecamera nascosta mentre, durante un incontro con il giornalista che ha realizzato il servizio, incassava del denaro in nero.

 

A muoversi oggi è l'Ordine degli Psicologi. La presidente dell'Ordine Sabine Cagol ha dichiarato alla stampa di essersi mossa recandosi in Questura per presentare un esposto nei confronti di Ulrich Gutweniger dopo quello che è stato detto e soprattutto l'episodio ripreso dalle videocamere di La7.

 

Qui l'intervento di di Gutweniger in piazza Dante

 

 

Nel corso dell'ultima manifestazione che si è tenuta a Trento, Gutweniger da piazza Dante ha gridato “vergogna' ai giornalisti ma soprattutto ha iniziato ad elencare una serie di teorie complottiste e notizie inesatte a partire dal fatto che i CDC americani (Centers for Disease Control and Prevention) avrebbero ritirato i tamponi perché non sarebbero in grado di “distinguere il Sars-Cov-2 dal virus dell’influenza.

 

Come hanno verificato esperti fact checker il comunicato dei Centers for disease control (Cdc) statunitensi si riferisce esclusivamente al ritiro della richiesta di autorizzazione per uso di emergenza di un singolo kit di tampone Pcr. Questo kit, noto come “CDC Novel Coronavirus (2019 nCoV) Real-Time RT-PCR”, è stato sviluppato e distribuito ad inizio pandemia. Oggi è obsoleto dal punto di vista pratico in quanto ci sono numerosi test commerciali più veloci ed efficienti e la domanda per questo kit Cdc è ormai molto scarsa. Il test quindi non è stato ritirato perché incapace di distinguere Sars-CoV-2 dall’influenza come invece ha affermato Ulrich Gutweniger. (La notizia è stata anche analizzata dal servizio di Fact Checking di David Puente su Open QUI L'ARTICOLO)

 

Non mancano poi le teorie complottiste e le notizie inesatte sulla vicenda che riguarda Anthny Fauci, direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases e consigliere per la pandemia della Casa Bianca. Per Ulrich Gutweniger sarebbe “Indagato” e questo perché “alcuni documenti del Pentagono - ha affermato - mostrano che lui avrebbe stanziato soldi a Wuhan per creare un virus killer”. Anche in questo caso non vi è per il momento alcuna autenticità e nessuna conferma su queste notizie trapelate da alcuni siti conservatori americani.

 

Di certo, per il momento, abbiamo invece l'esposto presentato dall'Ordine dei psicologi altoatesini nei confronti di Ulrich Gutweniger e le verifiche in atto per le sue affermazioni e per il suo comportamento per il quale potrebbe anche rischiare la radiazione.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 maggio - 15:37
La polizia locale del capoluogo ha elaborato un piano straordinario della viabilità. Ecco i principali provvedimenti in previsione del concerto di [...]
Cronaca
16 maggio - 11:01
Diverse le irregolarità in un cantiere che era stato allestito per la riqualificazione di un albergo: tra queste la mancanza di idonei locali [...]
Cronaca
16 maggio - 15:05
Poco dopo mezzogiorno e mezzo è arrivata la sentenza in Corte d'appello che ha confermato l'ergastolo per Marco Manfrini per l'omicidio di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato