Contenuto sponsorizzato

Dai maestri di sci del Trentino raccolti 30mila euro a favore dell'Ucraina in poco più di un mese. Sini: “La solidarietà è fatta di piccoli e grandi gesti”

I fondi sono stati donati dai maestri e dalle maestre di sci del Trentino che, aderendo all'appello lanciato dall'Associazione e dal Collegio provinciale di categoria, hanno raccolto 30mila euro in poco più di un mese a favore della popolazione dell'Ucraina

Di F.S. - 03 May 2022 - 11:36

TRENTO. “Un'ora di lezione per dire Stop War”: è questo lo slogan lanciato dai maestri e dalle maestre di sci del Trentino per raccogliere fondi da destinare alla popolazione ucraina. La raccolta fondi, incentrata infatti su donazioni libere o sulla possibilità per i maestri di sci di devolvere una quota pari ad un'ora di lezione, è stata un successo ed in poco più di un mese sono stati raccolti ben 30mila euro da inviare in Ucraina.

 

Ora la somma, fanno sapere gli organizzatori della raccolta, è stata versata a favore del progetto istituito dalla Pat in collaborazione con la protezione civile. L'appello era stato lanciato a marzo dall'Associazione e dal collegio provinciale dei maestri di sci del Trentino, ma l'iniziativa era aperta “a tutti coloro che animano il grande e generoso mondo dello sci”.

 

“Certamente – ha commentato Andrea Sini, presidente dell'associazione maestri di sci del Trentino – con una simile somma non possiamo cambiare il mondo. Ma tutto questo rappresenta un segnale importante: i maestri di sci hanno voluto dare il loro piccolo contributo ad una popolazione coinvolta in un conflitto sanguinoso. In un momento di grande difficoltà generale ci sembrava doveroso fornire il nostro aiuto a queste sfortunate popolazioni. È certamente una piccola goccia rispetto alla grandezza del problema, ma la solidarietà è fatta di grandi e piccoli gesti, comunque tutti finalizzati ad aiutare chi è in difficoltà”.

 

Quella legata all'Ucraina, scrive l'associazione: “E' l'ennesima dimostrazione di solidarietà voluta dai maestri di sci del Trentino, che già nel 2020 raccolsero 20mila euro in occasione della pandemia Covid”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 luglio - 21:05
Tutti i punti di accesso alla montagna sono chiusi per motivi di sicurezza. Le attività di ricerca proseguono con l'ausilio dei droni, portate in [...]
Cronaca
05 luglio - 19:56
Il sindaco di Levico, Gianni Beretta: "La comunità è molto provata. E' difficile trovare le parole a fronte di una tragedia enorme, che ci [...]
Cronaca
05 luglio - 19:37
Le accuse di Debora Campagnaro, sorella di Erica una delle alpiniste disperse dopo la tragedia sulla Marmolada: “Se ci fosse stato un bollettino [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato