Contenuto sponsorizzato

Guerra Ucraina, il mondo dello sci si mobilita con una raccolta fondi: ''Ogni maestro donerà la quota di un'ora di lezione: la montagna è solidarietà e fratellanza''

Anche i maestri scendono in pista con una raccolta fondi a favore dell'Ucraina con lo slogan "Stop War". Già da giorni il Trentino si è attivato in una gara di solidarietà tra accoglienza e l'invio di generi di prima necessità

Pubblicato il - 17 March 2022 - 20:53

TRENTO. Il mondo dello sci si mobilita per sostenere la popolazione dell'Ucraina. Anche i maestri scendono in pista con una raccolta fondi con il versamento della quota di un'ora di lezione con lo slogan "Stop War".

 

"Da sempre la montagna è sinonimo di solidarietà e fratellanza", così l'Associazione e il Collegio dei maestri di Sci del Trentino promuovono questa iniziativa. 

 

Ogni maestro che opera sul territorio di competenza è chiamato a versare la quota di un’ora di lezione o comunque un importo di 50 euro ma l’iniziativa è aperta a tutti coloro animano il mondo dello sci (Iban intestato all'Associazione dei maestri di sci - IT23R0200801820000106364377 – Causale Stop War).

 

“Certamente non possiamo cambiare il mondo – commentano Mario Panizza (presidente del Collegio) e Andrea Sini (presidente dell'Associazione) - ma certamente anche i maestri di sci possono dare il loro piccolo contributo. In un momento di grande difficolta generale ci sembrava doveroso fornire il nostro contributo a queste fortunate popolazioni. È certamente una piccola goccia rispetto alla grandezza del problema ma la solidarietà è fatta di grandi e piccoli gesti, comunque tutti finalizzati ad aiutare chi è in difficoltà”.

 

I contributi donati entro il 4 aprile saranno interamente devoluti a favore del progetto istituito dalla Provincia di Trento, in collaborazione con la protezione civile. Già da giorni il Trentino si è attivato in una gara di solidarietà: l’invio in Ucraina di generi di prima necessità e di medicine e l’accoglienza dei rifugiati, in gran parte donne e bambini, in strutture pubbliche e appartamenti privati. Ma tante sono le iniziative avviate nelle ultime settimane anche in forma privata.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 4 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 luglio - 19:56
Il sindaco di Levico, Gianni Beretta: "La comunità è molto provata. E' difficile trovare le parole a fronte di una tragedia enorme, che ci [...]
Cronaca
05 luglio - 19:37
Le accuse di Debora Campagnaro, sorella di Erica una delle alpiniste disperse dopo la tragedia sulla Marmolada: “Se ci fosse stato un bollettino [...]
Cronaca
05 luglio - 18:21
Grande il lutto in tutta la comunità per la scomparsa di Filippo Bari, morto sul ghiacciaio della Marmolada: parte anche una raccolta fondi. Il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato