Contenuto sponsorizzato

Un camion con 27 bancali di medicinali e materiale di prima necessità dalla val Rendena all'Ucraina: ''La stagione invernale è in corso ma tutta la zona si è mobilitata''

La val di Rendena in queste settimane si è mobilitata per raccogliere il materiale. L'autoarticolato è in viaggio verso Varsavia, da lì poi tutto verrà recapitato agli ucraini. Michele Cereghini, sindaco di Pinzolo: "L'auspicio è quello che il popolo dell'Ucraina riesca ancora a guardare a un futuro di ricostruzione, di pace, di speranza per un nuovo inizio, pur nelle immense difficoltà"

Di Luca Andreazza - 06 aprile 2022 - 21:37

PINZOLO. "E' una grande soddisfazione vedere un territorio compatto e coeso in questa iniziativa umanitaria". Questo il commento di Michele Cereghini, sindaco di Pinzolo, alla partenza di un autoarticolato con a bordo materiale per la popolazione dell'Ucraina in estrema difficoltà a seguito dell'aggressione militare russa. "In un momento difficile e con stagione invernale ancora in corso, la nostra valle non ha fatto mancare solidarietà e aiuto agli ucraini".

 

E' tantissima la solidarietà in Trentino nei confronti della popolazione ucraina, già in val Rendena le due mamme Olga e Irina e le loro bambine erano state accolte dalla comunità alla scuola di Madonna di Campiglio (Qui articolo). Questa volta un autoarticolato carico di 27 bancali è, infatti, in viaggio verso la Polonia: il trasporto contiene un mese di raccolta di generi di prima necessità e donazioni in denaro della val Rendena. La destinazione è Varsavia e da lì due persone sono incaricate di rifornire gli ospedali e le aree più vicine al fronte.

 

"Un segnale forte - aggiunge Cereghini - con la speranza che tutta questa sofferenza della popolazione ucraina possa al più presto avere fine. L'auspicio è quello che il popolo dell'Ucraina riesca ancora a guardare a un futuro di ricostruzione, di pace, di speranza per un nuovo inizio, pur nelle immense difficoltà".

 

Tutta la val Rendena si è mobilitata in queste settimane, le attività di raccolta sono state coordinate da due operatori turistici di Madonna di Campiglio, i quali a vario titolo hanno contatti di carattere familiare con i paesi dell'Est europeo: Ganna Vivchar, che con il marito Matteo Antionioli gestisce l’hotel Savoia e Franco Luconi Bisti per 30 anni comandante dei vigili del fuoco volontari della località.

 

Molte altre persone e realtà hanno collaborato, moltissime a dire il vero, tanto che risulta difficile enumerarle tutte, sia a titolo personale, che per conto di associazioni e realtà diverse, come gli scout di Pinzolo, la Protezione civile di Pinzolo, con il comandante Emmanuele Cunaccia, i punti vendita Verde e Blu della Coop della valle, la Pro Loco Madonna di Campiglio

Insomma, una gara di generosità che ha coinvolto una intera comunità: dalle realtà commerciali, agli albergatori di Madonna di Campiglio, ai medici di Tione, fino ai comuni della Rendena, alle associazioni. Il tutto coordinato dall'amministrazione comunale con l'assessora Laura Rossini.

 

In particolare, due bancali sono serviti soltanto per i medicinali e poi indumenti, generi alimentari, prodotti per l’igiene personale e per i bambini e gli anziani, coperte, lenzuola. Il tutto sistemato e suddiviso per categorie in modo da facilitare il lavoro di chi dovrà operare lo smistamento.

 

Giovedì il carico arriverà a Varsavia, viaggiando attraverso Austria e Germania, a quel punto saranno due gli incaricati a distribuire gli aiuti: un sacerdote padre Viaceslav, che si incaricherà di rifornire gli ospedali e le aree più vicino al fronte di Kiev e Vasyl, il fratello di Ganna che invece girerà i piccoli villaggi attorno a Leopoli, dove si sono rifugiati i civili che sono riusciti a fuggire dalle zone calde a est del paese.

 

Poi ci sono le donazioni in denaro con le quali padre Viaceslav potrà acquistare tutto ciò che in Italia non si trova: scarpe e caschi per i soldati, i prodotti cicatrizzanti per le ferite. "Per tutti noi che viviamo in pace è difficile capire l’inferno che affronta la mia popolazione, ma devo dire che in linea di massima ho trovato tanta disponibilità e perfino iniziative personali commoventi in termini di generosità", conclude Vivchar.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
30 giugno - 18:52
A partire dal 2023 sindaci, vicesindaci e assessori si vedranno aumentare le indennità per una cifra che va dal 18% al 46%. Ossanna: “Riteniamo [...]
Politica
30 giugno - 19:49
Futura e Sinistra Italiana chiedono le dimissioni del consigliere Lorenzo Prati che in aula aveva detto: “È facile fare il finocchio con il coso [...]
Cronaca
30 giugno - 19:25
L'incidente è avvenuto nella zona di Vermiglio lungo una strada forestale. Il mezzo è precipitato per svariati metri finendo contro un albero: [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato