Contenuto sponsorizzato

E' Alessandro Crispiatico la vittima del tragico incidente in moto a Pellizzano, l'addio degli amici: “Che le strade che ora percorri siano più lievi”

Lo schianto aveva coinvolto due moto e un'auto. Le condizioni del centauro di 47 anni erano apparse fin da subito molto gravi e l'uomo è morto nella mattinata di ieri all'ospedale Santa Chiara di Trento

Di F.S. - 28 June 2022 - 10:26

TRENTO. L'allarme era scattato nel pomeriggio di domenica (26 giugno), quando un terribile incidente aveva visto coinvolti tre mezzi, due moto ed un'auto, in Val di Sole: dopo il ricovero in ospedale non ce l'ha fatta il 47enne Alessandro Crispiatico. Le condizioni dell'uomo, milanese di Trezzano Rosa, erano apparse fin da subito molto gravi (Qui Articolo) e sul posto si era portato anche l'elisoccorso. Lo schianto è avvenuto intono alle 17 lungo la strada statale 42, all'altezza del bivio di Termenago sul territorio comunale di Pellizzano.

 

Crispiatico è stato quindi trasportato d'urgenza al Santa Chiara di Trento dove purtroppo, nella mattinata di ieri, l'uomo è deceduto: le ferite riportato dal 47enne nello schianto erano troppo gravi. Il violentissimo impatto aveva sbalzato i due centauri coinvolti sull'asfalto, mentre una persona a bordo della vettura era rimasta incastrata nell'abitacolo. Per liberarla sono dovuti intervenire i vigili del fuoco con le pinze idrauliche.

 

Nello schianto sono stati 4 in tutto i feriti trasportati in elicottero all'ospedale di Trento e al Santa Maria del Carmine di Rovereto. Grande il cordoglio tra amici e familiari del 47enne in tutta la comunità. Tanti gli scatti che nel corso degli anni l'uomo aveva condiviso sui social raccontando i suoi molti viaggi su due ruote.

 

“Quando non riguardano noi le brutte notizie sembrano sempre lontane, ovattate – ha scritto su Facebook un amico del 47enne – ci rimaniamo male ma il tutto finisce lì. Questa volta è toccato a noi perdere un carissimo amico. Quando ho ricevuto la chiamata non ci volevo credere, non ci potevo credere, il dolore diventa palpabile, quando riguarda noi lo si può quasi toccare, e ci lascia impotenti. Addio amico, addio Alessandro, che le strade che ora percorri siano più lievi”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
14 agosto - 10:57
“Abbiamo saputo che la nostra piscina di Arco verrà distrutta per costruirne di più piccole con gli scivoli”, la piccola nuotatrice scrive [...]
Cronaca
14 agosto - 12:00
Le vittime avevano tutto fra i 18 e i 19 anni: Marco Da Re, Xhuliano Kellici, Daniele Ortolan e Daniele De Re sono morti in un terribile [...]
Ambiente
14 agosto - 10:13
Nonostante l'area sia una riserva locale, sulla sponda nord del lago di Levico non sembrano fermarsi i campeggiatori abusivi. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato