Contenuto sponsorizzato

Nubifragio in val di Fassa: “I cittadini scesi in strada con le pale (VIDEO) per aiutare in piena notte, grande solidarietà anche da Moena”

A parlare, dopo i danni causati nella serata di ieri dalla violenta ondata di maltempo che ha interessato in particolare la zona di San Giovanni e Mazzin di Fassa, è il comandante della polizia locale della Val di Fassa Gianluca Ruggiero: “Gli abitanti si sono messi a lavorare in prima persona per dare una mano”

Di F.S. - 06 August 2022 - 12:21

TRENTO. “Già nella serata di ieri la popolazione si è messa al lavoro per dare una mano: come al solito il livello di interessamento e di aiuto portato dalla cittadinanza è stato altissimo”. Sono queste le parole del comandante della polizia locale della Val di Fassa Gianluca Ruggiero dopo il violento nubifragio che nella serata di ieri ha interessato in particolare la zona di San Giovanni e di Mazzin di Fassa (Qui Articolo).

 

 

Nubifragio che, in diversi casi, ha portato anche a smottamenti sul territorio e all'interruzione temporanea di alcune strade: “Tra San Giovanni e la frazione di Fontanazzo – spiega il capo della polizia locale – è stata chiusa nella notte la Ss48 e le auto, dopo le verifiche di sicurezza del caso, sono state quindi deviate lungo la ciclabile”. In questo momento la situazione la statale delle Dolomiti è tornata sostanzialmente alla normalità, anche se problemi alla circolazione rimangono verso le Val Duron a Campitello di Fassa. Nella zona colpita dal nubifragio si sono portati subito anche i volontari della croce rossa. 

A Mazzin, frazione nel territorio di Campitello di Fassa, in piena notte la cittadinanza è uscita di casa con le pale per aiutare le forze dell'ordine nelle operazioni di messa in sicurezza: “La partecipazione da parte della popolazione è stata molto importante – dice Ruggieri -. Anche a San Giovanni c'è stato un grande movimento di abitanti che si sono messi al lavoro in prima persona. Nella notte un cittadino ci ha addirittura aiutato nella gestione del traffico durante il bypass sulla Ss48, mettendosi autonomamente a disposizione”.

Grande anche la solidarietà arrivata in serata dal sindaco di Moena, conclude il comandante della polizia locale della val di Fassa: “Nella serata di ieri a Moena si stava svolgendo una manifestazione abbastanza importante – dice Ruggieri – ed il primo cittadino ha chiamato per dire che l'iniziativa era stata interrotta e gli operatori del territorio erano a disposizione per partecipare nelle operazioni. Si è trattato di un grande messaggio di solidarietà e fratellanza tra Comuni”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 6 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
08 agosto - 08:07
Difficili operazioni di soccorso per riuscire a portare in salvo uno speleologo di 30 anni rimasto bloccato  all'interno della grotta [...]
Cronaca
08 agosto - 08:56
L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri ed ha visto sette persone coinvolte e soccorse dai vigili del fuoco e dal personale [...]
Cronaca
08 agosto - 07:40
Il maltempo di sabato aveva bloccato l'accesso a Malga Pian de Sire nel Cadore. Ieri dopo ore di lavoro i vigili del fuoco sono [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato