Contenuto sponsorizzato

Riconfermato Walter Cainelli alla guida del Soccorso alpino trentino, Mabboni e Zagonel saranno i vice. Ecco tutte le nomine

L'assemblea provinciale dell'ente si è svolta ieri (17 marzo), convocata per eleggere il presidente e i vicepresidenti dell'organizzazione. Cainelli: “Focalizzarci sulla formazione sanitaria dei soci e sulla valorizzazione dei nostri gruppi giovani”

Pubblicato il - 18 marzo 2022 - 10:50

TRENTO. Riconfermato fino al 2025 alla guida del Soccorso alpino e speleologico trentino Walter Cainelli, già alla guida dell'ente dal dicembre 2020. Ad affiancarlo saranno i due vicepresidenti Mauro Mabboni (tecnico di elisoccorso ed istruttore nazionale) e Johnny Zagonel (vicepresidente dal 2019 e attualmente responsabile del gruppo tecnico coordinatori operazioni di soccorso/tecnici di centrale operativa). L'assemblea si è svolta nella serata di ieri, 17 marzo, ed hanno votato i capostazione e i vicecapostazione delle 34 stazioni territoriali, i delegati e i vicedelegati delle 8 zone amministrative. Walter Cainelli, classe 1970 di Sopramonte, è stato proposto unitariamente dalla direzione provinciale per continuare il lavoro impostato nel precedente mandato e rimarrà in carica, come detto, per tre anni fino al 2025.

 

“Ringrazio l'assemblea per la fiducia riposta – ha dichiarato Cainelli –. Veniamo da un periodo molto difficile, nel quale abbiamo dovuto far fronte a situazioni complesse, dettate dalla necessità di garantire un servizio efficiente nonostante la pandemia in corso. Nei prossimi tre anni, insieme a tutta la squadra della direzione provinciale, della scuola provinciale e dei gruppi tecnici, lavoreremo per sviluppare e consolidare alcuni progetti, con l’obiettivo di migliorare la nostra efficacia dal punto di vista operativo. In particolare, vogliamo focalizzarci sulla formazione sanitaria di tutte le socie e i soci, che negli interventi di soccorso in ambiente montano e impervio sono chiamati a prestare le prime cure agli infortunati. In secondo luogo, sarà fondamentale puntare alla valorizzazione dei nostri gruppi giovani per garantire un adeguato ricambio generazionale all’interno dell’organizzazione”.

 

Oltre ai capi e ai vice capistazione, hanno preso parte alle votazioni i delegati e i vicedelegati delle otto zone amministrative i quali, in seguito alle elezioni avvenute nelle settimane scorse dentro i consigli di zona rimarranno in carica per il triennio 2022-2025. Tra i delegati le riconferme riguardano le zone Fiemme Fassa con Giuliano Pederiva, Primiero Vanoi con Gino Taufer, Non e Sole con Franco Zappini. Nuovi ingressi per le zone Valsugana Tesino dove Patrick Gasperini sostituisce Christian Marchetto; Trentino Centrale dove Luca Bertolla sostituisce Marco Faes; Adamello Brenta dove Alex Salvadori sostituisce Werner Maturi; Basso Trentino dove Doriano Feller sostituisce Mattia Tranquillini; delegazione speleologica dove Paolo Stenico sostituisce Aleksandar Pavlovic

Queste le nomine dei vicedelegati: zona Fiemme Fassa Andrea Dorigatti; Primiero Vanoi Matteo Marsilletti; Trentino Centrale Michele Uez; Non e Sole Renato Mariotti; Adamello Brenta Filippo Crespi; Basso Trentino Fabrizio Gobbi; Valsugana Tesino Christian Marchetto; delegazione speleologica Aleksandar Pavlovic

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 20:37
Lo Stelvio non getta la spugna nella pratica dello sci estivo, anche se la neve fatica a scendere anche a oltre 3 mila metri: "Usiamo i teli in [...]
Cronaca
25 giugno - 18:21
Dopo la tragedia in autostrada costata la vita alla 31enne infermiera sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia. Il fratello [...]
Cronaca
25 giugno - 20:15
L'incidente è avvenuto sulla statale 237 del Caffaro. Lunga operazione di pulizia per i vigili del fuoco per ripristinare la sicurezza e la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato