Contenuto sponsorizzato

Sanità, il direttore di Ginecologia di Cles si dimette. Luzietti: ''Lascio la direzione di un reparto capace di garantire prestazioni di alto livello''

Prima ancora che l'Azienda sanitaria ufficializzasse le dimissioni del direttore, la questione era finita nei giorni scorsi in una interrogazione provinciale presentata dai consiglieri del Patt, Paola Demagri e Michele Dallapiccola a seguito della quale il 22 marzo l'Apss ha indetto una pubblica selezione ​

Di GF - 25 March 2022 - 18:22

CLES. Il direttore dell’Unità operativa di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Cles Roberto Luzietti ha consegnato le proprie dimissioni all’Azienda provinciale per i servizi sanitari e non sarà più in servizio al presidio ospedaliero delle Valli del Noce dal primo di settembre 2022.

 

Prima ancora che l'Azienda sanitaria ufficializzasse le dimissioni del direttore, la questione era finita nei giorni scorsi in una interrogazione provinciale presentata dai consiglieri del Patt, Paola Demagri e Michele Dallapiccola (QUI L'ARTICOLO) a seguito della quale il 22 marzo l'Apss ha indetto una pubblica selezione per il conferimento del nuovo incarico di direttore medico di struttura complessa (in scadenza il 21 aprile).

 

"Dopo cinque anni – ha dichiarato Luzietti – alla fine del mandato quinquennale e in pieno accordo con la direzione generale, lascio la direzione del reparto di ostetricia e ginecologia che ho contribuito a rendere più saldo e capace di garantire prestazioni di alto livello. Ringrazio tutti i collaboratori che assieme a me in questi anni hanno offerto un servizio di prim'ordine su questo territorio e resto comunque disponibile ad aiutare il nuovo primario nella delicata fase di transizione".

 

Il direttore generale facenti funzioni di Apss Antonio Ferro ha voluto ringraziare vivamente il dott. Luzietti “per la professionalità e le capacità dimostrate sia sul piano lavorativo sia su quello umano, soprattutto in questa difficile fase pandemica vissuta da tutta la sanità trentina in cui l’ospedale di Cles ha visto più volte sospendere l’attività del proprio punto nascita e riorganizzare la propria struttura per far fronte all’emergenza Covid”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
25 giugno - 20:37
Lo Stelvio non getta la spugna nella pratica dello sci estivo, anche se la neve fatica a scendere anche a oltre 3 mila metri: "Usiamo i teli in [...]
Cronaca
25 giugno - 18:21
Dopo la tragedia in autostrada costata la vita alla 31enne infermiera sono stati tantissimi i messaggi di cordoglio alla famiglia. Il fratello [...]
Cronaca
25 giugno - 20:15
L'incidente è avvenuto sulla statale 237 del Caffaro. Lunga operazione di pulizia per i vigili del fuoco per ripristinare la sicurezza e la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato