Contenuto sponsorizzato

Terrorismo, propaganda dell'Isis nel dark web: perquisizioni in Italia dopo la segnalazione dell'Fbi. Tra i materiali anche manuali di tecniche di combattimento

L'operazione congiunta di polizia di stato e carabinieri ha visto coinvolte complessivamente 29 persone e tra le città interessate nel corso delle perquisizioni ci sono anche Padova e Verona. Tra il materiale rilevato sul sito anche manuali di tecniche di combattimento e auto-addestramento

Di F.S. - 28 May 2022 - 15:50

VERONA. Propaganda dell'Isis in Italia, perquisizioni in tutto il Paese dell'Antiterrorismo dopo oltre un anno di indagini: coinvolti anche due cittadini marocchini del Veronese. L'operazione, spiegano le forze dell'ordine, costituisce l'epilogo della più vasta e articolata indagine diretta a prevenire la minaccia terroristica di matrice religiosa derivante dall'utilizzo del dark web: l'attività dell'Antiterrosimo è scaturita dalla segnalazione, arrivata attraverso il Federal Bureau of Investigation (Fbi) statunitense, dell'esistenza di un sito di propaganda dell'Isis presente nel 'web oscuro' cui potevano aver fatto accesso utenti presenti in Italia.

 

Nel dettaglio, è stato condiviso un elenco di circa 2000 indirizzi Ip riconducibili a visitatori del sito in questione, verosimilmente geolocalizzati in Italia perché associati a provider nazionali, i quali oltre ad aver frequentato in più occasioni l'ambiente virtuale 'nascosto', secondo prime informazioni avrebbero anche scaricato materiale di propaganda dell'organizzazione terroristica. Dalla corposa mole di dati le forze dell'ordine hanno potuto dare il via ad approfondimenti di tipo 'tradizionale' (dalle verifiche anagrafiche alle attività di osservazione e pedinamento), isolando (affiancati da attività di tipo tecnico-informatico) 29 posizione riferite in particolare a persone già emerse in pregresse attività investigative oppure segnalate all'intelligence nazionale.

 

Gli utenti individuati, sottolineano le forze dell'ordine, hanno consultato costantemente i contenuti e sebbene il sito in questione fosse stato rimosso dalla rete (“secondo la tecnica ormai collaudata per cui gli amministratori delle pagine trasferiscono frequentemente i contenuti del dark web in spazi virtuali sempre nuovi, in modo da renderne l'individuazione ancora più difficoltosa” spiega la polizia), attraverso un capillare lavoro di ricerca nella rete globale è stato possibile ricostruire dettagliatamente i contenuti della webpage. Tra il materiale rilevato ci sono video e immagini di propaganda dello Stato islamico raccolte dalla rivista Al Naba, apparato ufficiale di Daesh, comunicati dell'agenzia di stampa Amaq, organo di diffusione delle principali operazioni dell'Isis nel mondo, audio della casa mediatica Al Furqan e della radioemittente ufficiale di Is Al Bayan, manuali di tecniche di combattimento e auto-addestramento, oltre a file multimediali contenenti la storiografia del Califfato.

 

Nel corso delle perquisizioni, che hanno interessato le città di Roma, Milano, Torino, Ancona, Bergamo, Padova, Verona, Rovigo, Vercelli, Bologna, Cesena, Rimini, Latina, Arezzo, Foggia, Reggio Calabria, Ragusa. Trapani e Caltanissetta, sono stati sequestrati numerosi device oltre a materiale informatico, su cui proseguono gli approfondimenti. Come detto, nello specifico a Verona sono state effettuate due perquisizioni nei confronti di due cittadini marocchini, in regola con il permesso di soggiorno, residenti nella zona della bassa veronese. Ad entrambi gli uomini, tutti e due sulla quarantina, è stato sequestrato un cellulare ed è stato contestato il reato previsto e punito dall'articolo 270 bis per aver promosso, in concorso con altri soggetti, l'organizzazione terroristica (l'Isis) sul dark web.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato