Contenuto sponsorizzato

E' scomparsa Graziella Anesi, fondatrice di HandiCrea e assessora a Piné, Santuari: ''E' stata un esempio per tutti noi''

Affetta da una rara malattia genetica, l’osteogenesi imperfetta, è stata protagonista della scena sociale, culturale e politica trentina. Fondatrice e presidente di HandiCrea negli ultimi anni ha ricoperto anche il ruolo di assessora all'istruzione e alle politiche sociali di Piné. Il ricordo del sindaco: '' A lei va il ringraziamento davvero di tutta la comunità''

Di Luca Pianesi - 24 January 2023 - 15:03

BASELGA DI PINE'. E' stata una figura chiave dell'associazionismo trentino, presidente di HandiCrea, attiva su tutti fronti culturali, sociali e anche dal punto di vista dell'impegno per il prossimo in ambito politico. Se ne è andata nelle scorse ore Graziella Anesi e dall'Altopiano di Piné a Trento è grande il cordoglio per questa triste scomparsa. Graziella Anesi era nata a Trento il 3 luglio 1955 ed abitava a Baselga di Piné dove ricopriva il ruolo di assessora all'istruzione e affari sociali del comune.

 

''Ho una rara malattia genetica - spiegava in occasione della sua candidatura alle ultime elezioni comunali di Piné-, l’osteogenesi imperfetta, una fragilità ossea in cui anche il più piccolo sobbalzo può causare delle fratture. Dal 1987 uso una sedia a rotelle elettronica e grazie a questa ho potuto essere un pochino più autonoma, imparare l’informatica e iniziare a lavorare. Lavoro a Trento. Quest’anno la Cooperativa HandiCREA che ho fondato nel 1995 e di cui sono Presidente, ha festeggiato i 25 anni di impegno nel sociale. Molti la conoscono come Sportello Handicap provinciale, ha sede a Trento ma, con cadenza quindicinale, siamo anche a Tione, Riva del Garda, Rovereto e Pergine''.

Raccontava quindi qual era il suo ruolo in HandiCrea: ''Da una parte è quello di ascoltare e informare gli utenti rispetto a leggi e procedure sulla disabilità, dall’altra di riportare alle  istituzioni i bisogni delle persone e discutere le proposte per affrontarli. Contrariamente a quanto si può pensare la mia vita è ricca di “normalità”: amicizie, affetti, letture, musica. Interessi diversi per  proseguire, giorno dopo giorno, nel lavoro e nella vita''. 

 

Candidata già nel 2015 con la lista civica Piné Futura nel 2017 entrò in consiglio comunale come consigliera di minoranza subentrando a Gabriele Dallapiccola. Poi la candidatura con la lista di Alessandro Santuari che ha vinto le elezioni e che l'ha vista, poi, ricoprire il ruolo di assessora. Questo il ricordo del sindaco di Piné Santuari: ''Per me è stato uno straordinario esempio di impegno e di forza di volontà e di dedizione per il prossimo. Nonostante le condizioni fisiche che erano molto severe non ha mai ceduto un passo nelle tante riunioni e nelle tante difficoltà superate sempre assieme. La ricordo al primo incontro fatto in campagna elettorale e da quel momento è stata una continua conoscenza reciproca molta intensa fino ad arrivare a questo ultimo periodo dove difficoltà importanti e decisioni ci hanno visti interagire in modo pacato e deciso''.

 

 

''Una presenza assolutamente al massimo - conclude Santuari -. Deve essere un esempio per tutti. La sua era una dedizione incondizionata per la comunità. Ha fatto tanto anche per singole persone. Anche per il suo ruolo si trovava spesso a risolvere problemi di singoli cittadini senza poterli esternare . Facendosi carico di grossi problemi. A lei va il ringraziamento davvero di tutta la comunità. Da parte del consiglio e di tutta la comunità pinetana le condoglianze''.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
28 gennaio - 20:19
Il vice presidente della Comunità del Garda ha commentato l'andamento dei livelli delle acque del lago dello scorso anno: "Sono state [...]
Politica
28 gennaio - 18:23
La presidente di Itea e candidata presidente della Provincia di Trento per Fratelli d'Italia è stata eletta nella Giunta esecutiva nazionale di [...]
Cronaca
28 gennaio - 18:29
C’è anche una carenza del 18% tra gli assistenti giudiziari: ne mancano 30 su 113 dipendenti. Questa mattina il bilancio [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato