Contenuto sponsorizzato

Resti macellati di cervo abbandonati in mezzo a due strade. "Comportamento illegale e pericoloso: attira predatori e animali spazzini. E poi si dà la colpa ai lupi"

Il rinvenimento giovedì in località Imana, tra Ziano di Fiemme e Predazzo. "Non è certamente la prima volta che le persone inviano segnalazioni di questo tipo al nostro gruppo (Fiemme e Fassa il ritorno del lupo, ndr), comunicando che, in prossimità di centri abitati o addirittura all'interno, vengono posizionati dei carnieri. La Forestale è avvisata e, visto la gravità dell'accaduto, anche la sindaca di Ziano di Fiemme"

Di D.L. - 08 dicembre 2023 - 20:22

ZIANO DI FIEMME. Un carniere di resti macellati di un cervo di medie dimensioni, abbandonato (o messo lì di proposito) in località Imana, tra gli abitati di Ziano di Fiemme e Predazzo, a circa due metri di distanza da un capanno, in una zona compresa da due strade assai frequentate dagli escursionisti. Un comportamento, questo, assolutamente vietato dalla legge ed estremamente pericoloso.

 

"In primis - spiega Paolo Scarian, appassionato di lupi e fondatore del gruppo Facebook “Fiemme e Fassa il ritorno del lupo" - si tratta di un atto contro la legge, perché non è consentito abbandonare resti macellati di animali precedentemente abbattuti in una zona "libera". E' possibile farlo all'interno del bosco, ma non certamente in quel luogo, tra l'altro vicino a due strade assai frequentate abitualmente dalle persone. Il rischio concreto è che quel carniere possa attirare animali predatori e animali spazzini, come ad esempio volpi e tassi, i quali poi trascinano in giro i resti. A quel punto vengono tirati in ballo i lupi e si parla di atti predatori di questi ultimi, generando inutile panico".

 

Lupo che, in questa circostanza, non è arrivato in zona.

"Mi sono recato personalmente sul luogo - prosegue Scarian - e ho verificato se, tra gli animali attirati dal carniere, ci fosse stato anche il lupo. Così non è stato: ho ispezionato minuziosamente la zona, senza trovare tracce di un suo passaggio".

 

C'è chi afferma che i resti siano stati messi lì ad hoc come esca per cacciare in maniera irregolare in notturna , ma al momento si tratta solamente di un'ipotesi.

 

Il gruppo "Fiemme e Fassa il ritorno del lupo" è diventato ormai un punto di riferimento, non solo in Trentino, in materia grandi carnivori. E, a tal proposito, non è certamente la prima volta che gli utenti segnalano la presenza di grandi carnieri in valle.

 

"Non è certamente la prima volta - conclude - che le persone inviano segnalazioni di questo tipo al nostro gruppo, comunicando che, in prossimità di centri abitati o addirittura all'interno, vengono posizionati dei carnieri. Riguardo a quest'ultimo accaduto è stata, infatti, una signora (L.R. le sue iniziali: il gruppo garantisce sempre la privacy dei propri utenti, ndr) ad avvisarci giovedì pomeriggio verso le ore 15, con tanto di foto. Immediatamente abbiamo avvisato la forestale, che alle 18 era già a conoscenza del fatto. Oggi (venerdì 8 dicembre), i forestali hanno effettuato un sopralluogo e provveduto a rimuovere tutti i resti. Assieme a loro era presente anche un nostro rappresentante e un "regolano" della Magnifica Comunità della val di Fiemme, che poi - vista la gravità dell'accaduto - ha provveduto ad informare la sindaca di Ziano di Fiemme. La forestale ha avviato le indagini e, ci auguriamo, possa individuare i responsabili".

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 marzo - 09:50
Sul posto anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine oltre al personale tecnico dell'Autostrada. E' successo al chilometro 183 in [...]
Cronaca
05 marzo - 09:24
A finire davanti al giudice sono padre e figlio, il primo per violenza privata e lesioni mentre il secondo per violenza sessuale
Politica
05 marzo - 05:01
Il ddl orsi è stato approvato dal Consiglio provinciale di Trento dopo una lunghissima discussione in Aula. All'esterno del palazzo le proteste [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato