Contenuto sponsorizzato

"Active Pager", l'App trentina per rendere più veloci le comunicazioni in casi di emergenza. Già usata dai Vigili del fuoco e Protezione civile

La piattaforma è stata creata da un giovane vigile del fuoco di Gardolo, Tiziano Pojer. Ad usarla anche la Regione Emilia Romagna 

Di Giuseppe Fin - 16 marzo 2017 - 13:17

TRENTO. Comunicazioni semplici e immediate sono quanto mai importanti nelle situazioni di emergenza. A saperlo è il giovane trentino Tiziano Pojer, vigile del fuoco volontario di Gardolo, che dopo aver ottenuto una laurea in Ingegneria gestionale con una tesi sulla “Gestione del soccorso” ha deciso di mettere a frutto le proprio conoscenze.

 

Da qui infatti la realizzazione di “Active Pager”, un'applicazione nata da un'idea di due anni fa e che oggi è usata da circa 49 caserme dei Vigili del fuoco e più di 1500 soccorritori, non solo in Trentino ma anche in Emilia Romagna, dove la stessa Regione ha deciso di stipulare una convenzione per tutte le sue provincie. Sempre in Trentino, inoltre, l'applicazione viene utilizzata anche da una stazione del Soccorso Alpino.

 

Di cosa si tratta? L'idea centrale è quella di permettere a tutti i volontari della squadra di rispondere velocemente in modo da far sapere agli altri colleghi quante sono le forze disponibili ad intervenire e poter cosi organizzare al meglio le partenze. “L'obiettivo – ci ha spiegato Pojer – è quello di ricevere l'allerta ma di riuscirla anche a gestire in maniera attiva. Il sistema che ho ideato ha un portale internet, un'applicazione mobile e una centralina. Quando i vigili vengono allertati, oltre alla chiamata sul cercapersone, questa applicazione permette di avvisare le persone anche attraverso dei messaggi sul cellulare. Dall'applicazione sullo smartphone è possibile capire le forze in campo e confermare in pochissimo tempo la propria disponibilità o meno. Tra gli obbiettivi futuri c’è quello di fornire informazioni utili anche durante l’evento di soccorso, ad esempio la collocazione degli idranti”.


Grazie a questa applicazione, in pochi click, è possibile anche avvisare tutti quanti i componenti della caserma di eventuali problemi ai mezzi, attrezzature o ricordare riunioni o appuntamenti. Non solo. All'interno il sistema consente di organizzare anche i turni del personale e le disponibilità. “E' bene chiarire – ha spiegato Tiziano Pojer – che l'applicazione non è nata per sostituirsi all'allerta tramite cerca persone. Il vantaggio è che il vigile può rispondere immediatamente e in tempo zero si ha il quadro completo del personale disponibile”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 20:31

Sono 246 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 6 decessi, mentre sono 28 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

23 gennaio - 19:50

Oggi la conferenza Stato - Regioni, Fugatti: ''I programmi dell'arrivo dei vaccini sono saltati. Ci dobbiamo arrangiare con gli strumenti che abbiamo. Con i vaccini, purtroppo, ci vorrà molto tempo per avere un numero alto di somministrazioni nella popolazione”

 

23 gennaio - 18:42

Cala il numero dei pazienti in ospedale ma sale quello delle terapie intensive. Altri 6 decessi. Sono state registrate 24 dimissioni e 187 guarigioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato