Contenuto sponsorizzato

Anche il Consiglio regionale del Trentino-Alto Adige nella raccolta di aiuti per i comuni terremotati

Con la somma di oltre 1 milione di euro saranno finanziati 10 progetti in diversi comuni di Marche, Lazio, Abruzzo e Umbria 

Pubblicato il - 05 ottobre 2017 - 17:43

TRENTO. Ha partecipato anche il Consiglio regionale del Trentino Alto Adige alla raccolta di contributi,  arrivata a circa 1 milione e 92 mila euro, lanciata dalle assemblee legislative italiane pochi giorni dopo il terremoto del 2016  per aiutare i comuni del centro Italia colpiti. 

 

La somma sarà utilizzata per finanziare 10 progetti nei comuni di Marche, Lazio, Abruzzo e Umbria. La cifra raccolta è frutto anche delle donazioni di singoli Consiglieri e delle Istituzioni stesse.

 

"Come Ufficio di Presidenza - spiega il Vicepresidente Lorenzo Ossanna - abbiamo ritenuto importante partecipare a questa iniziativa per dare un segnale di vicinanza e solidarietà, soprattutto di fronte alla possibilità di intervenire concretamente attraverso l'individuazione di iniziative che nascevano sul territorio e dal territorio, in concerto con i Consigli regionali delle aree drammaticamente colpite e dei Comuni stessi. In meno di un anno, la raccolta fondi ha raggiunto la quota auspicata e ha già trovato una destinazione reale, per progetti che nascono dalla volontà di dare un futuro alla popolazione".

 

Oggi in conferenza stampa a Roma sono stati presentati i progetti. L'incontro presieduto  da Franco Iacop, Presidente del Consiglio regionale Friuli Venezia Giulia, Coordinatore della Conferenza delle Assemblee legislative italiane, ha visto intervenire anche Giuseppe Di Pangrazio, Presidente del Consiglio Regionale dell’Abruzzo, Daniele Leodori, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Antonio Mastrovincenzo,Presidente del Consiglio Regionale delle Marche, Donatella Porzi, Presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria.

 

Il coordinatore Iacop ha spiegato il senso di questa raccolta straordinaria improntata a sostenere con concretezza i progetti presentati dai Sindaci. “Alla solidarietà degli italiani si è aggiunta la sensibilità delle istituzioni” – ha precisato Iacop – “pronte ad avviare la ristrutturazione dei luoghi danneggiati ma anche a incentivare la ripresa delle attività comuni. Sono stati individuati elementi peculiari di ogni territorio nel campo del turismo, dell’artigianato, dell’enogastronomia per incrementare una nuova vitalità e favorire lo sviluppo locale. Si tratta di iniziative complementari a quelle nazionali più corpose e si basano sulle esigenze espresse dai sindaci che sono interpreti dei bisogni delle comunità. In un tempo ragionevole, solo un anno, quanto raccolto è andato oltre le aspettative, grazie ai contributi stanziati dal Fondo di solidarietà e a quelli volontari dei Consiglieri. L’impegno prosegue, come ad esempio con il Ministero dei beni culturali per individuare il patrimonio culturale danneggiato, ovviamente messo in secondo piano rispetto alle emergenze”.

 

 

I progetti finanziati:

 

REGIONE ABRUZZO

- COMUNE DI CAMPOTOSTO Riqualificazione dei sentieri "Mulini ad Acqua”. Costo complessivo 84.000 € - Contributo 84.000 €

- COMUNE DI CROGNALETO Ripristino di un edificio da demolire parzialmente e ricostruire per realizzare il "Museo della pastorizia".  Costo complessivo 122.910,43 € - Contributo 122.910,43€

REGIONE LAZIO

- COMUNE DI ACCUMOLI Allestimento di un’area adibita a fiera mercato e a rassegna equina. Costo complessivo 105.000,00 € - Contributo 103.757,38 €

- COMUNE DI AMATRICE Lavori di consolidamento della strada comunale Scai/Roccapassa. Costo complessivo 103.075,23 € - Contributo 103.757,38 €

 REGIONE MARCHE 

- COMUNE DI VISSO, USSITA E CASTELSANTANGELO SUL NERA Realizzazione di un percorso ciclo - pedonale intercomunale "LA PORTA DELLA SIBILLA" per collegare i tre Comuni. Costo complessivo 625.000€ - Contributo 469.638,66 €

 REGIONE UMBRIA

- COMUNE DI CASCIA Rifacimento pavimentale stradale in località Sant’Agostino. Costo complessivo 53.263,25 € - Contributo 31.514,76 €

- COMUNE DI CASCIA Adeguamento energetico sede Centro operativo comunale (ex scuola Piazzale Dante). Costo complessivo 30.000 € - Contributo 30.000 €

- COMUNE DI PERUGIA (NORCIA) Intervento di restauro di 12 antichi registri catasti dei secoli XVI- XVIII, di 10 registri delle comunità soggette a Norcia, di 24 volumi che conservano i verbali dei consigli comunali secoli XIV-XIX. Costo complessivo 60.000 € - Contributo 24.000 €

- COMUNE DI NORCIA, frazione di ANCARANO Realizzazione di una struttura di 650mq sviluppata su più corpi di fabbrica a forma di LH (blocco centrale con sale polivalenti da trasformare in dormitorio) che si aprono su una piazza centrale pavimentata per eventi. Costo complessivo 800.000 € - Contributo 61.000 €

- COMUNE DI PRECI Realizzazione di un centro di prima emergenza e assistenza composto da tre edifici situati in collina. Costo complessivo 2.466.000 € - Contributo 61.000 €

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 settembre - 15:10

Marcello Carli doppia Onda Civica e Movimento 5 Stelle. Bene Zanetti che si posiziona intorno al 4%

22 settembre - 15:47

Margine oltremodo rassicurante per il sindaco uscente. I cittadini scelgono la continuità di governo, il primo cittadino raccoglie 1.036 voti per il 65,20%, mentre Matteo Nodari si assicura 553 voti per 34,80%

22 settembre - 15:45

A Madruzzo ha vinto il sindaco uscente Michele Bortoli che ha battuto nettamente l’avversaria che in campagna elettorale aveva ricevuto la visita dello stato maggiore leghista. A Cavedine vince David Angeli con il 55,06% dei voti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato