Contenuto sponsorizzato

Avevano un debito con la giustizia, acciuffati dai carabinieri due uomini in Val di Non. Ora sono in carcere

Uno di 30 e l'altro di 37 anni. Condannati per spaccio di droga, ricercati per scontare la pena diventata esecutiva

Pubblicato il - 14 febbraio 2017 - 11:32

CLES. Con i debiti funziona così, prima o poi si devono pagare. Anche quelli aperti con la giustizia. Per questo, nella giornata di ieri, i  Carabinieri della Compagnia di Cles hanno dato esecuzione a due ordini di carcerazione disposti dalla Procura della Repubblica di Trento a carico di due uomini, di trent'anni il primo, di trentasettenne il secondo, per reati attinenti allo smercio di droga in valle, fatti commessi oramai qualche anno fa in situazioni e tempi differenti.

 

Il primo, di origini albanesi, che all'ora di pranzo è stato rintracciato presso la propria abitazione dagli uomini, dovrà restare in carcere per 2 anni ed 8 mesi, reclusione disposta quale somma di due condanne recentemente divenute esecutive. L'uomo, poche ore prima del fermo disposto dai militari, è stato trovato in compagnia di una sua coetanea: la ragazza possedeva pochi grammi di cocaina e marijuana, droga destinata all'uso personale.

 

Il secondo, serbo, uomo era invece ricercato da circa un anno perché scontasse la sua pena, 4 mesi e 10 giorni di reclusione. In questo caso i carabinieri, per acciuffarlo, hanno portato avanti una regolare raccolta di informazioni sul suo conto con lo scopo di poterlo rintracciare quando sarebbe tornato in Val di Non per far visita ai propri familiari. Così è stato, e ora è in carcere.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 19:24

Sono 6.405 casi e 470 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.227 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,99%

23 settembre - 19:31

Mosaner e Betta non vincono al primo turno e sono costretti a un insidioso ballottaggio. Malfer e Parisi hanno la possibilità di influenzare pesantemente il voto del 4 ottobre, mentre la Lega si giocherà il tutto per tutto puntando forte su Santi e Bernardi. Nell’Alto Garda domina l’incertezza

22 settembre - 17:37

La campagna elettorale si fa (anche) a suon di carta (volantini, biglietti da visita, brochure) che, spesso, copre le nostre città. Una lista civica di Brentonico ha, quindi, cercato di trovare una soluzione ecologica e sostenibile: "Abbiamo utilizzato una carta biodegradabile con all'interno dei semi. Il bigliettino da visita può così essere 'piantato' per far germogliare dei fiori amici degli insetti impollinatori"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato