Contenuto sponsorizzato

Chico Forti, la questione potrebbe arrivare sul tavolo di Donald Trump. Ottobre "Se esito negativo convincerò Forti a chiedere il trasferimento in Italia"

L'onorevole Mauro Ottobre partirà per incontrare l'avvocato di Chico Forti, Joe Tacopina, dal quale occorre apprendere, in tempi brevi, se presenterà o meno l'istanza di revisione del processo, in modo da permettere alla diplomazia italiana di muoversi.

Di gf - 22 December 2016 - 17:49

TRENTO. A breve la situazione di Chico Forti, il trentino che sta scontando l'ergastolo in una cella del carcere di Miami negli Stati Uniti, potrebbe arrivare sul tavolo di Donald Trump. A farlo sapere è il deputato Mauro Ottobre che da ormai diverso tempo segue la vicenda.

 

Proprio oggi l'onorevole Ottobre ha avuto una telefonata con il Console Italiano a Miami Gloria Marina Bellelli durante la quale ha parlato a lungo oltre del caso Chico Forti  anche del prossimo incontro che l'onorevole avrà Washington D.C. con l'Ambasciatore italiano negli Stati Uniti Armando Varricchio e l'associazione "Injustice anywhere" che si occupa di casi giudiziari complessi come quelli di Forti, capace di grandi successi in quest'ambito grazie alla pubblicazione di "docu-film" e altro.

 

“Tale associazione – ha spiegato Ottobre in una nota - è peraltro sostenuta dal figlio del neo-presidente Donald Trump, il quale si è detto disponibile a parlare con il padre della questione. Questo tenendo presente che la giurisdizione, trattandosi di una Federazione di Stati federali, è in capo alla Florida: ovviamente sensibilizzare il Presidente degli Stati Uniti su questa tematica potrebbe essere importantissimo”.

 

Da Washington l'onorevole Mauro Ottobre partirà per incontrare l'avvocato di Chico Forti Joe Tacopina, dal quale occorre apprendere, in tempi brevi, se presenterà o meno l'istanza di revisione del processo, in modo da permettere alla diplomazia italiana di muoversi.

 

Nel momento in cui verrà presentata l'istanza, infatti, il Governo Italiano si muoverà per fare le giuste pressioni diplomatiche. Se invece la strada sarà più lunga del previsto e ci saranno risposte non positive da parte dell'avvocato Joe Tacopina, l'onorevole Mauro Ottobre tornerà “a Miami al fine di convincere Chico Forti a chiedere il trasferimento in Italia dallo Stato della Florida, grazie alla Convenzione di Strasburgo, che permetterebbe a Chico di scontare il resto della pena nel nostro Paese”.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 giugno - 10:01
"Sono l'ultimo che dovrebbe fare la morale a chi vuole divertirsi, ma quello che state lasciando in piazza d'Arogno è uno schifo". Così il [...]
Società
21 giugno - 10:17
Sono quattro le tonche che quest'anno hanno portato le immersioni nel fiume Adige. Protagonista il "giudice" Lucio Gardin. Molte le persone che non [...]
Cronaca
21 giugno - 11:39
Il Soccorso alpino e speleologico veneto è entrato in azione verso le 19 di ieri sera (20 giugno), dopo che marito e moglie di Mirano hanno [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato