Contenuto sponsorizzato

Controllo velocità. A Mori quattro nuove colonnine

L'assessore Mazzucchi: "L'obiettivo è la sicurezza non quello di fare più multe"

Pubblicato il - 14 ottobre 2016 - 15:42

MORI. Loppio, Besagno e Pannone. Saranno installate qui le quattro colonnine per il controllo della velocità che il Comune di Mori ha acquistato per 23 mila euro. “L'obiettivo non sarà quello di fare più multe – assicurano dall'amministrazione – bensì l'aumento della sicurezza”.

 

“L'automobilista e il motociclista avranno davvero tutte le opportunità per essere informati e rallentare – spiega la comandante della Polizia locale Giuliana Venturini – troveranno infatti tre segnali in fila: il primo è il nome della località abitata, che da solo significa limite dei 50 all'ora (lo sa chiunque abbia fatto l'esame per la patente). Secondo, installeremo una segnaletica fissa che avvisa della presenza delle colonnine. Terzo, ecco le colonnine stesse, entro le quali può essere installato il telelaser. Sugli stessi impianti è ripetuto il segnale di limite di velocità”.

 

La decisione di intervenire su queste aree della rete della viabilità urbana è stata presa su sollecitazione degli abitanti: “Sono stati gli stessi residenti – spiega l'assessore alla mobilità Nicola Mazzicchi – a chiederci di intervenire per limitare gli eccessi di velocità in alcuni punti particolarmente pericolosi, dove con l'auto o la moto si è portati a correre”.

 

Curiosità: le colonnine sono quattro (due a Loppio, una a Pannone e un'altra a Besagno) ma di telelaser ne è stato acquistato soltanto uno. “Nel caso in cui venga inserito nella colonnina, a fianco ci sarà il vigile come prevede la norma e a garanzia che nessuno possa manomettere la strumentazione – precisa la comandante – ma il telelaser potrà essere usato anche montato sulle nostre auto o sui treppiedi”.

 

Il telelaser, è bene sottolinearlo, è bidirezionale: “Gli automobilisti indisciplinati saranno 'visti' su entrambe le corsie di marcia, anche se la colonnina è installata solo su un lato” .

 

Ecco qui sotto alcuni punti dove saranno posizionati i nuovi strumenti per il controllo della velocità.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 11:58

La candidata di “Si può fare” sostiene di essere la prima e unica donna in corsa per la carica di sindaca a Trento, ma non è così. Nel 2009 e nel 2015 Sinistra e Lega Nord presentarono due donne, mentre oggi c’è la candidata pentastellata: “Si vede che la mia avversaria non segue l’attività politica della città, nel M5s non abbiamo problemi con la parità di genere”

05 luglio - 10:19

Mentre a Bolzano si riparte oggi con i negozi aperti ad orario completo dopo due mesi di chiusura per il lockdown dando spinta all'economia, a Trento entra in vigore la legge di Failoni e Fugatti che stabilisce la chiusura dei punti vendita. 
E' scontro con il Comune, l'assessore Stanchina: "Ancora una volta una confusione terribile e danni economici per la città. L'Amministrazione farà di tutto per tutelare i propri commercianti"

05 luglio - 12:27

L'incidente è avvenuto sul territorio di Brentonico. La donna è stato trasportata in ospedale a Rovereto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato