Contenuto sponsorizzato

Contromano sulla bretella per San Cristoforo

Cambiata da poco la viabilità e soppressa la corsia di "risalita" verso Pergine, c'è ancora chi sbaglia

Pubblicato il - 05 March 2017 - 16:39

PERGINE. E' stata cambiata da poco la viabilità della zona, d'accordo, ma i cartelli ci sono e ben visibili. Dal 3 febbraio, infatti, sono stati adottati una serie di cambiamenti al traffico sulla bretella di collegamento tra via Al Lago e la rotatoria posta sulla strada provinciale Dei Laghi.

 

In sostanza venendo da Pergine direzione San Cristoforo dopo la rotatoria dello svincolo, per la realizzazione del nuovo percorso ciclopedonale è stata soppressa la corsia di "risalita" che ora si immette direttamente alla statale della Valsugana.

 

Ogni deviazione è ben segnalato, e ovunque ci sono cartelloni rossi con barra bianca che vietano il transito. Eppure c'è ancora chi sbaglia. Come si vede nella foto alle auto provenienti da Pergine è servita una sterzata per evitare il frontale con il mezzo proveniente da San Cristoforo. Un contromano risoltosi senza incidenti e senza danni, per fortuna, anche perché la visibilità era perfetta ed era pieno giorno. Ma in futuro servirà prestare più attenzione. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 11:04

L’uomo non è l’unico essere vivente a intrecciare relazioni con le altre specie, per esempio corvi e lupi possono collaborare fra loro con gli uccelli che indicano ai carnivori la presenza di prede o carcasse. Ma non solo perché alcuni corvi sono stati visti giocare con i cuccioli del branco

20 January - 05:01

La vicenda legata alla chiusura del quotidiano di via Sanseverino resta molto complicata: i giornalisti non sono in cassa integrazione perché non funziona come nel 1800 che il padrone chiude e buona notte. Gli abbonamenti sono stati convertiti con quelli del giornale fino a ieri concorrente senza possibilità di rimborso e non si capisce chi sia il direttore del sito (che Ebner e la proprietà altoatesina hanno detto di voler rilanciare) visto che intanto vi lavorano persone dell'Adige, dell'Alto Adige e un fortunato ex del Trentino

19 January - 15:12

L’uomo accusato di spaccio era soprannominato “lo zio” e come se fosse un rider effettuava le consegne di droga in sella alla sua bicicletta. Grazie alle unità cinofile, oltre alla cocaina, sequestrati anche contanti e il materiale per il confezionamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato