Contenuto sponsorizzato

Denunciato a piede libero un uomo 67enne. E' stato trovato illecitamente in possesso di una pistola P 38 carica.

L'operazione è avvenuta questa mattina dai carabinieri di Levico Terme.  L’arma è stata sequestrata e su di essa verranno eseguiti accertamenti tecnici per stabilirne la provenienza e se impiegata in delitti efferati.

Pubblicato il - 15 April 2017 - 08:54

LEVICO TERME. E' stato denunciato a piede libero, per possesso illegale di un'arma da fuoco, un cittadino italiano, 67enne, pluripregiudicato.

 

Al termine di un'attività di indagine condotta in materia di armi, all’alba di questa mattina i carabinieri della Stazione di Levico Terme, hanno eseguito una perquisizione domiciliare e personale nell’abitazione dell’uomo, disposta dalla Procura della Repubblica di Trento che ha concordato pienamente con l’impianto accusatorio istruito nei confronti del 67enne.

 

L’indagine è scaturita da un’attività di antibracconaggio che è stata messa in atto tempo fa. Da notizie acquisite, riscontrate e supportate da un’attività di polizia giudiziaria, è emerso il ragionevole dubbio l'uomo detenesse illecitamente delle armi.

 

Alla presenza de carabinieri l’uomo spontaneamente ha consegnato una pistola P38, con proiettili inesplosi nel tamburo e con la matricola abrasa. L’arma è stata sequestrata e su di essa verranno eseguiti accertamenti tecnici da parte di personale specializzato dell’Arma, per stabilirne la provenienza e se impiegata in delitti efferati.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 January - 05:01

Nell'arco di due settimane si dovrebbe completare la seconda fase di somministrazione nelle Rsa Trentine. Nei prossimi giorni è stato chiesto un tavolo con la Provincia per ridiscutere assieme i protocolli di sicurezza e consentire una riapertura graduale delle strutture consentendo anche un ritorno degli abbracci

26 January - 10:45

Tragedia nella serata di lunedì 25 gennaio a Lana, nel parcheggio lungo il Rio Valsura. I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere un incendio a un furgone. Una volta domate le fiamme, hanno trovato all'interno il corpo del proprietario, un 57enne artigiano di Merano

26 January - 07:54

Ieri a parlare è stato lo zio del giovane indagato per l’omicidio dei genitori e l’occultamento dei cadaveri dichiarando che secondo lui "Sicuramente non è stato un allontanamento volontario o un incidente" e sulla possibilità che i due corpi siano nel fiume ha dichiarato che potrebbe essere anche un depistaggio 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato