Contenuto sponsorizzato

Due giovani trovati morti in casa a Tenno, si segue la pista dell'omicidio-suicidio

I vicini parlano di colpi d'arma da fuoco uditi in una delle villette di via Cesure. I corpi esanimi sono di un ragazzo di 24 anni e di una ragazza di 22. Scientifica, carabinieri e magistrati al lavoro per ricostruire la dinamica di quanto accaduto

Pubblicato il - 31 luglio 2017 - 16:41

TENNO. I vicini parlano di colpi d'arma da fuoco. Poi il silenzio. E al momento dell'ingresso dei vigili del fuoco, che hanno dovuto forzare la porta d'accesso, nell'abitazione di via Cesure, a Tenno, lo spettacolo che si è presentato ai soccorritori era quello di due corpi giovani esanimi, senza vita.

 

Due fidanzati, stando alle prime ricostruzioni, due giovani sicuramente uniti da una relazione sentimentale: lui 24 anni, lei 22. Ragazzi ben conosciuti in zona. Lui faceva anche parte del corpo dei vigili del fuoco di Tenno. Sul posto, in questo momento si trovano le forze dell'ordine, i carabinieri di Riva del Garda, la scientifica, i magistrati.

 


 

Tutti alla ricerca di una verità che comunque in paese sembra essere assurda. Vicini di casa e altri abitanti del paese giunti sul posto per capire cosa stesse succedendo, si sono detti sotto shock

 

Sembra impossibile eppure, al momento, la tesi che si sta facendo sempre più strada sarebbe quella dell'omicidio-suicidio consumato in una delle villette a schiera del paese. Nella stanza dove s'è consumata la tragedia sembra sia stata trovata anche un'arma da fuoco.

 

QUI GLI AGGIORNAMENTI

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato