Contenuto sponsorizzato

Entra dalla finestra nell'oratorio per rubare del cibo. Denunciato un 26enne

Alcuni cittadini vedendo un uomo entrare dalla finestra dell'oratorio hanno immediatamente chiamato il 112. Il giovane è stato colto sul fatto dai carabinieri di Borgo Valsugana

Pubblicato il - 01 agosto 2017 - 09:26

PERGINE. Era riuscito ad entrare nell'oratorio di Pergine per prendere alcune confezioni di alimenti ma è stato sorpreso dai carabinieri di Borgo Valsugana.

 

Il tentato furto è avvenuto attorno alle 23 quando al numero unico di emergenza 112 è giunta la telefonata di alcuni cittadini che riferivano di aver visto un uomo armeggiare vicino ad una finestra dell’oratorio di Pergine e, subito dopo, entrarci.

 

I carabinieri del nucleo radiomobile, ricevuta la denuncia, hanno impiegato pochi minuti per raggiungere la struttura dove all'interno hanno sorpreso un uomo di nazionalità marocchina di 26enne, che, dopo essersi impossessato di alcune confezioni di alimenti, aveva cercato di allontanarsi.

 

Il 26enne è stato condotto in caserma per l'identificazione e denunciato per furto aggravato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 dicembre - 13:05

Il Dpcm firmato nelle ultime ore dal premier Giuseppe Conte non parla di Regione ma specifica la differenziazione tra Trento e Bolzano, come già avvenuto nel decreto legge del 2 dicembre scorso: questo significa che sono assimilati a due distinti territori 

04 dicembre - 13:26

E' successo nel corso della mattinata e sul posto si sono portati i vigili del fuoco. L'interruzione della linea elettrica sarebbe stata causata dalla rottura di 2 isolatori portafune nella zona di Casteldarne

03 dicembre - 15:38

L’obiettivo è quello di far uscire il documentario l’anno prossimo in occasione del 28 giugno, anniversario della morte di Angelo Bettini, avvocato roveretano socialista e antifascista trucidato dai nazisti. La regista Katia Bernardi: “Fra i protagonisti anche Renato Ballardini, uno dei testimoni, dell'eccidio che ricorda tutto della notte in cui uccisero i suoi amici di Riva del Garda”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato