Contenuto sponsorizzato

Ex Facoltà di Lettere, pubblicato il bando di idee sul futuro degli spazi

Il Comune intende proporre l'intervento al finanziamento del fondo strategico territoriale provinciale per un valore di circa 4 milioni di euro 

Pubblicato il - 06 December 2016 - 15:45

TRENTO. L'avvio di un percorso partecipato per chiedere ai cittadini e alle associazioni progetti, idee ed interventi per il recupero degli spazi dell'ex Facoltà di Lettere nell'ala nord del Centro servizi culturali S. Chiara. 

 

Per questo il Comune di Trento ha provveduto oggi alla pubblicazione di un avviso pubblico per raccogliere gli spunti della cittadinanza sulla riqualificazione del compendio e sullo sviluppo locale e al recupero sociale e culturale degli spazi dismessi.

 

“Con oggi  - ha spiegato l'assessore alla Cultura, Andrea Robol – vogliamo iniziare un percorso partecipativo con la cittadinanza per questa struttura che si trova in un luogo con diverse esigenze continue a partire dal centro Santa Chiara”.

 

Le proposte dovranno riguardare la destinazione degli spazi disponibili, tenendo conto di alcuni punti fermi: l'esigenza di mantenere e rafforzare la caratterizzazione culturale dell'intero compendio, l'opportunità di favorire reti e sinergie con i soggetti  che già operano nella zona, la sostenibilità economica.

 

Ogni intervento dovrà essere coerente con l'orientamento del Comune ad adibire gli spazi alla promozione della creatività, in particolare dei giovani, e alla ricerca di un progetto che superi delimitazioni di genere, di linguaggio, di separazione fra produzione e fruizione e trovi il proprio centro nell'apertura a momenti di confronto con altre esperienze, altre provenienze, altre geografie, dimostrandosi capace di valorizzare, stimolare e far crescere i fermenti culturali spontanei della città.

 

“Le idee e i suggerimenti – ha spiegato l'assessore Robol – dovranno pervenire entro le ore 12 di venerdì 13 gennaio 2017. Stiamo parlando di un'opera che faremo rientrare nel fondo strategico provinciale e stiamo parlando per Trento di 4 milioni di euro su un totale di 11 milioni”. 

 

L'edificio che ospitava la facoltà di Lettere è formato  da cinque piani, per un totale di quasi 4mila metri quadrati. L'immobile è tutelato quale bene culturale. 

 

Le idee relative alle possibili destinazioni e utilizzi degli spazi dovranno pervenire all'indirizzo di posta certificata cultura.comune.tn@cert.legalmail.it, unitamente a copia fotostatica di un documento di riconoscimento del firmatario in corso di validità.

 

Le proposte saranno poi valutate dall'Amministrazione e successivamente ci sarà la predisposizione del progetto di riqualificazione e del successivo bando di gara per la gestione del compendio.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 07:01

L'assessora Stefania Segnana ha rassicurato che appena possibile, e compatibilmente con l'emergenza Covid-19, il servizio verrà riattivato. Ioppi: "Non si può aspettare nella migliore delle ipotesi l'ultimo momento per intervenire. In questo modo si sovraccaricano ulteriormente gli operatori". Fugatti risponde al Patt: "Trovare novelli difensori degli ospedali di valle, quando sappiamo benissimo quanto è stato fatto in 15 anni, ci fa un po' sorridere"

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato