Contenuto sponsorizzato

Folgarida Marilleva, non è Credit Network & Finance la società "misteriosa" che ha vinto la gara: "Nessun interesse a funivie e impianti"

La società di Milano con sede a Benevento smentisce tutti i giornali (compreso il nostro) e spiega che sono estranei a ogni tipo di interessamento. Ma il nome della vincitrice conta poco. Adesso i fari sono puntati sul sistema trentino e sul 2 agosto

Di Luca Pianesi - 27 luglio 2017 - 18:47

VERONA. La società Credit Network & Finance Spa non c'entra niente. Lo comunica lei stessa spiegando che è stata "erroneamente coinvolta e citata nel caso". "Non abbiamo mai dimostrato interesse o avuto cointeresse di alcun tipo - spiega Cnf tramite il suo ufficio stampa - a gare o bandi attinenti la gestione di funivie di alcun genere, men che mai in Folgarida, attività che per altro non rientra in alcun modo nel novero delle attività istituzionali e di business esercitate dall'azienda". Insomma la società di recupero crediti di Milano con filiale a Benevento non è quella "misteriosa" che si sarebbe aggiudicata la gara di martedì scorso per il pacchetto di controllo delle Funivie Folgarida Marilleva

 

Ieri vi abbiamo riportato come ci fosse molta confusione dietro il nome della aggiudicataria. Corriere del Trentino parlava di una società chiamata Omb, l'Adige di Credit Network & Finance mentre il Trentino (che, probabilmente, era quello che si era avvicinato di più) di "Opm di Milano, che sarebbe collegata alla finanziaria Cnf spa con sedi a Verona, Milano e Benevento". Anche noi avevamo scritto che "in ogni caso stiamo parlando di una società specializzata nella gestione di crediti problematici non, quindi, di un gruppo che si dedica agli impianti sciistici, alle funivie o al turismo" e avevamo aggiunto che la "pista più calda" pareva essere quella di Cnf (Credit Network & Finance).

 

Avevamo, quindi, aggiunto alcuni retroscena ripresi dall'Espresso citando la presenza nel cda di Cnf di quello che oggi è il sottosegretario alle infrastrutture Umberto Del Basso De Caro (QUI L'ARTICOLO COMPLETO). Ebbene la società milanese oggi prende le distanze da tutte le voci che l'hanno coinvolta nella vicenda spiegando che "Cnf non ha alcun interesse, diretto o indiretto - nemmeno per interposta persona o tramite fiduciari - alla gestione di funivie o impianti sciistici di alcun tipo".  

 

Un comunicato che smentisce anche l'articolo odierno del Corriere del Trentino che rilanciava spiegando che a vincere sarebbe stata una cordata formata da Cnf, Opm, pastificio Rummo. Oggi in campo resterebbe il nome di Opm, società di recupero credito di Milano, ma a conti fatti, il nome importa poco. Quel che conta, come detto anche dall'assessore Olivi ieri, è vedere se il sistema locale riuscirà a fare quadrato e presentare una sua offerta entro il 2 agosto. La possibile alleanza con i francesi di Compagnie des Alps (usciti sconfitti dalla "misteriosa" società che ha vinto la gara) e gli imprenditori trentini oggi sembra lontana e anche ai limiti sul piano normativo (perché qui altro che turbativa d'asta: due gruppi che fanno cartello contro un altro forti del fatto che è emerso il nome durante la gara ).

 

Staremo a vedere. Le chiacchiere stanno a zero. Il 3 agosto (all'apertura delle buste, se ci sarà un'offerta migliorativa rispetto a quella di martedì che ha raggiunto la cifra di 27,8 milioni di euro) si saprà di più sia sull'attuale vincitrice sia se il sistema trentino riuscirà a fare quadrato.

 

Per correttezza pubblichiamo integralmente il comunicato di Credit Network & Finance Spa

 

In merito agli articoli apparsi mercoledì 26 e giovedì 27 luglio sulle testate IlDolomiti.it, Corriere del Trentino, Il Trentino e L’Adige sulla vicenda delle Funivie Folgarida Marilleva, la società Credit  Network  &  Finance  S.p.A., erroneamente coinvolta e citata nel caso, precisa che nei testi vengono riportate affermazioni destituite di qualunque fondamento che riguardano l’azienda.

 

Credit  Network  &  Finance  S.p.A. sottolinea che:

 

che non  è  in  alcun  modo  collegata  alla Cooperativa OPM che avrebbe partecipato alla gara per le funivie;

che non ha mai partecipato ad alcuna “cordata” per tale gara, né direttamente, né indirettamente, né tramite soggetti fiduciari;

che non ha mai dimostrato interesse o avuto cointeressenze di  alcun tipo a gare o bandi  attinenti  la  gestione  di  funivie  di  alcun  genere  (men  che  mai  in  Folgarida), attività che peraltro non rientra in alcun modo nel novero delle attività  istituzionali e di business esercitate dall’azienda.

Che non ha alcun “collegamento” con L’On. Umberto del Basso De Caro, il quale solo in tempi passati ha rivestito, per un brevissimo periodo, la carica di Consigliere della società (senza deleghe), attività immediatamente cessata con il suo ingresso in Parlamento;

Pertanto Credit  Network  &  Finance  S.p.A. non ha alcun interesse, diretto o indiretto - nemmeno  per  interposta  persona  o tramite fiduciari -  alla  gestione  di  funivie  o  impianti sciistici di alcun tipo, o ad investimenti in questi settori.

La  notizia  per  come  esposta  appare  potenzialmente  molto  dannosa  per  la società,  posto  che  un  siffatto  (inesistente)  “interesse”  può  creare  non  poche distorsioni  –  anche  sul  mercato  in  cui  opera  Credit  Network  &  Finance  S.p.A.  – circa  le  aree  di  suo  interesse,  ed  inoltre  è  atta  a  destabilizzarne  l’immagine  nel delicato segmento in cui invece quotidianamente opera.

 

In ultimo stupisce come il coinvolgimento di una società che non ha alcun interesse nel settore delle funivie possa essere stato accostato dalla stampa a questa vicenda senza una verifica che sarebbe stata, oltre che doverosa e opportuna, facile da ottenere con una semplice telefonata. 

 

Quanto alle illazioni che ipotizzano il presunto “collegamento” con l’On. Umberto Del Basso De Caro, e peggio ancora un intervento di costui nell’aggiudicazione della gara (cui, lo si ripete, CNF non ha mai partecipato)  l’azienda ha già dato mandato ai propri legali di fiducia per le opportune iniziative giurisdizionali.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 febbraio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 febbraio - 12:15

Il candidato sindaco della destra nel tentativo di colpire l’amministrazione comunale di Trento offre involontariamente un assist ai suoi avversari: dallo scorso anno la macro area della giustizia-sicurezza è scesa dal 18esimo al 42esimo posto, anche se complessivamente la Pat guadagna due posizioni tornando sul podio

29 febbraio - 12:44

E' successo in via Innsbruck intorno alle 18, una jeep con a bordo una coppia di italiani è piombata a velocità altissima nel deposito degli autobus. In quel momento le stanghe erano alzate per consentire e agevolare l'entrata dei diversi mezzi tra fine e inizio turno, quando il veicolo è sopraggiunto a tutto gas senza badare ai segnali di divieto, ma anche alle indicazioni del lavoratore

29 febbraio - 09:22

La comunicazione del caso positivo è arrivata dalle autorità tedesche. La proprietaria della piccola struttura, risultata l’unica persona di stretto contatto del caso positivo, è stata posta in isolamento domiciliare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato