Contenuto sponsorizzato

Giovane sciatore muore sul colpo in pista a Predazzo

I soccorsi sono stati allertati intorno alle 10 del mattino. Il ragazzo aveva 27 anni e sarebbe da escludere il malore

Pubblicato il - 04 January 2017 - 11:43

PREDAZZO. E' morto sul posto lo sfortunato giovane che questa mattina è stato protagonista di una bruttissima caduta sulle piste di Bellamonte (Predazzo). L'incidente è avvenuto intorno alle 10 del mattino, sembrerebbe in fondo alla pista Zirmes (lunga circa 3 chilometri e non eccessivamente difficile), immediatamente chiusa agli altri sciatori.

 

Il giovane, classe '89 originario della provincia di Cremona, sarebbe morto sul colpo. Ancora da accertare la dinamica che ha causato il decesso. Data l'età del giovane i soccorsi, al momento, tenderebbero ad escludere il malore in pista. Quel che è certo è che è finito fuori pista, per oltre 4 metri e che, nonostante il casco, non ce l'ha fatta.

 

Le forze dell'ordine stanno cercando di capire se è stato urtato da qualcuno o se si è trattato di un tragico incidente.

 

A dare l'allarme e prestare i primi soccorsi (e i primi tentativi di rianimazione) sono stati dei finanzieri che erano sulle piste per accompagnare dei bambini in attività ludiche. Sul posto è intervenuto il Pelikan del 118 di Bolzano e la polizia soccorso piste che sta cercando di accertare la dinamica di quanto accaduto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 January - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

20 January - 17:55

A chiarirlo è stato il sottosegretario all'Interno, Achille Variati. Ovviamente resta vietato andare verso altre Regioni per ogni altro tipo di spostamento che non sia legato a motivi di lavoro, di necessità, studio o salute

20 January - 15:57

Per tentare di eludere il controllo dei carabinieri un uomo e una donna, che trasportavano 10 panetti di cocaina, hanno presentato una falsa autocertificazione. Una volta scoperti entrambi sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio e false dichiarazioni a pubblico ufficiale ma sono stati pure sanzionati per non aver rispettato le misure anti-Covid

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato