Contenuto sponsorizzato

Terribile incidente a Giovo. Frontale tra furgone e pullman: un morto e numerosi feriti

Forse a causa del fondo bagnato il furgone ha sbandato e ha centrato una corriera che trasportava una quindicina di persone. L'autista del furgone non ce l'ha fatta nonostante il pronto intervento dei soccorsi e delle forze dell'ordine

Di Luca Pianesi - 14 ottobre 2016 - 13:45

TRENTO. Poco prima delle 13 nella frazione Mosana nel comune di Giovo un furgone ha centrato frontalmente una corriera. Una quindicina i feriti che erano a bordo del mezzo pubblico (sette sono in gravi condizioni) mentre l'autista del furgone ha perso la vita nell'impatto. E' questo il pesante bilancio del bruttissimo incidente causato probabilmente dal fondo bagnato dell'asfalto.

 

Il pullman procedeva in direzione Giovo mentre il furgone stava scendendo in direzione opposta verso il fondo valle. L'impatto è stato violentissimo. Il muso del furgone si è completamente accartocciato contro la corriera che ha riportato a sua volta danni all'altezza del parabrezza (che però non si è infranto completamente) e soprattutto sulla parte bassa a livello del paraurti. Per l'autista del furgone, purtroppo non c'è stato nulla da fare nonostante il tempestivo intervento di ambulanze e vigili del fuoco. Sul posto, infatti, si sono precipitati l'elicottero del 118, due equipe mediche e una decina di ambulanze, oltre al corpo dei Vigili del fuoco permanenti di Trento, i volontari di Giovo e Lavis che si sono adoperati in tutti i modi per rendere meno grave il bilancio dello scontro.

 

Grave incidente a Mosana
Michele, l'autista della corriera

Qualche botta, ma ne è uscito fortunatamente illeso Michele, l'autista della corriera di Trentino trasporti che ci ha detto ancora sotto schock: "Ho visto il furgoncino sbandare e perdere il controllo del mezzo a causa del fondo bagnato e della forte pioggia. Io fortunatamente, nonostante l'impatto, ho riportato solo alcune contusioni. A bordo stavo trasportando una quindicina di persone". Le più gravi sono state subito portate all'ospedale. Quelle in condizioni migliori (comunque tutti hanno riportato contusioni e sono rimaste atterrite per lo scontro) sono state fatte rimanere a bordo del pullman. Qui sono stati prestati loro i primi soccorsi e fatti i primi controlli da parte degli operatori del 118, al riparo dalla forte pioggia che cadeva all'esterno. Poi sono state fatte salire a loro volta nelle ambulanze e sono state portate all'ospedale per accertamenti.

 


MIchele, l'autista della corriera
MIchele, l'autista della corriera

 

Il traffico è compromesso perché la strada è stata chiusa per agevolare le operazioni di soccorso.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 gennaio - 05:01

Il trascinarsi dell'epidemia da SarsCov-2 sta avendo effetti disastrosi sulla salute psichica. Numerosi studi confermano questo trend: isolamento, lutti, incertezze economiche sono solo alcuni degli aspetti presi in considerazione. Ermanno Arreghini, psichiatra e psicoterapeuta: "Attuare misure di protezione anche per i più fragili: senzatetto, disabili, pazienti psichiatrici"

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato