Contenuto sponsorizzato

La piazza del nuovo studentato intitolata a Valeria Solesin

La proposta ha ricevuto il voto positivo della commissione toponomastica in Comune a Trento. Ora dovrà essere votata in Consiglio comunale

Di gf - 29 novembre 2016 - 09:56

TRENTO. Sarà intitolata alla giovane Valeria Solesin la nuova piazzetta dello studentato universitario di via Lampi, all'incrocio con corso Buonarroti.

 

A darne parere positivo è stata la Commissione cultura,  toponomastica, formazione e sport del Comune di Trento che si è riunita ieri sera.

 

Valeria a soli 28 anni è morta nella strage del Bataclan di Parigi il 13 novembre dello scorso anno. Laureatasi a Trento, si era trasferita nella capitale francese dove viveva ormai da quattro anni.

 

La proposta è arrivata dal consigliere comunale del Partito Democratico, ora anche presidente della Commissione, Paolo Serra.

 

“L'ipotesi iniziale – spiega il consigliere – era quella di rinominare con 'via Solesin' quel breve tratto di strada poco prima del sottopassaggio che oggi è via Lampi. Per evitare, però, disagio ai residenti e ai commercianti che avrebbero dovuto cambiare le indicazioni nella carta d'identità e altri aspetti, abbiamo deciso di proporre l'intitolazione della piazzetta interna del nuovo studentato a Valeria”.

La votazione in commissione ha visto l'astensione di due consiglieri.


La proposta partita dalla Commissione, dovrà ora essere votata in Consiglio comunale e successivamente una commissione ad hoc in Provincia darà il proprio parere.

 

“Non sembra che ci siano particolari resistenze per questa intitolazione – conferma Serra – e verrà sentita anche l'Opera universitaria”. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 03 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 dicembre - 20:45

Il premier Giuseppe Conte spiega le principali misure contenute nel nuovo Dpcm per le festività di Natale e Capodanno: "La curva si è abbassata ma non possiamo distrarci e abbassare la guardia. Dobbiamo evitare la terza ondata"

03 dicembre - 20:17

Sono 449 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 45 pazienti sono in terapia intensiva e 53 in alta intensità. Sono stati comunicati 239 positivi sull'analisi di 3.575 tamponi molecolari e altri 237 contagi sono stati individuati tramite 1.954 test antigenici per un totale di 476 casi nelle ultime 24 ore

03 dicembre - 19:01

Mentre oggi la Pat ha finalmente comunicato i dati completi del contagio che mostrano come il Trentino abbia lo stesso numero (se non di più) di contagi dell'Alto Adige, come vi raccontava il Dolomiti da giorni, il presidente ha presentato i dati su Rt e ospedalizzazioni. Poi ha spiegato cosa non va delle decisioni prese a livello governativo e confermato che il weekend i negozi e centri commerciali saranno aperti in Trentino, salvo dpcm

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato