Contenuto sponsorizzato

Meningite, nessun allarme o epidemia in Trentino. L'Azienda sanitaria "Importanti le vaccinazioni"

L’offerta vaccinale adottata in provincia di Trento fornisce la protezione più ampia possibile per i principali tipi di meningite. Ecco il calendario delle vaccinazione per l'infanzia e l'adolescenza 

Pubblicato il - 03 January 2017 - 17:56

TRENTO. “Nessun allarme o epidemia di meningite in Trentino” a dirlo è l'Azienda sanitaria a seguito dell'allarmismo che si è diffuso in Trentino dopo i casi di meningite registrati soprattutto in Toscana. Numerosi cittadini, infatti, si sarebbero rivolti al Santa Chiara senza che vi sia una reale pericolo.

 

Per questo l’Azienda sanitaria ha deciso di invitare i cittadini a collaborare evitando la richiesta indiscriminata e immediata di vaccini contro la meningite, che determina la formazione di lunghe liste d’attesa e mette in crisi l’operatività dei servizi vaccinali; tale richiesta, nell’immediato, non è motivata in considerazione dell’assenza di pericolo epidemico e in molti casi non trova giustificazione in relazione all’età e al rischio individuale del richiedente.

 

Già da alcuni anni, in seguito all’introduzione delle vaccinazioni eseguite nei primi mesi di vita, i casi di meningite da emofilo e da pneumococco nei bambini sono diventati rarissimi. Anche per quanto riguarda il meningococco, germe in grado di determinare raramente focolai epidemici, non vi è alcuna epidemia in corso né in Italia né in Trentino.

 

L’Azienda provinciale per i servizi sanitari ricorda che l’offerta vaccinale adottata in provincia di Trento fornisce la protezione più ampia possibile per i principali tipi di meningite (da emofilo, pneumococco, meningococco) e che i servizi vaccinali provvedono alla chiamata diretta di bambini e adolescenti all’età ideale per eseguire le vaccinazioni, poiché il rischio di meningite differisce in relazione all’età.

 

“Pertanto – spiega in una nota l'Azienda Sanitaria - è importante che i genitori effettuino tutte le vaccinazioni previste dal calendario vaccinale, senza ritardi, per assicurare ai propri figli la miglior protezione possibile”.

 

 

 

 


 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cultura
26 ottobre - 09:44
Tutto esaurito per il teatro di Villazzano che lo scorso venerdì 22 ottobre ha riempito, dopo tanto tempo, tutti i suoi 244 posti a sedere in [...]
Cronaca
26 ottobre - 16:28
Una Mercedes e un furgoncino sono rimasti coinvolti in un violento frontale avvenuto in galleria. Sul posto sono intervenuti sanitari, vigili del [...]
Politica
26 ottobre - 15:49
Nota per le posizioni No vax, negli scorsi giorni Cunial si era "barricata" negli uffici regionale del Lazio per protestare contro [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato