Contenuto sponsorizzato

Minorenne evade due volte dai domiciliari. Scoperto perché non aveva pagato il biglietto del treno

Ci aveva provato il primo gennaio ma era scappato a gambe levato dal controllo della Polfer. Oggi è stato fermato e denunciato per duplice evasione, e rimesso ai domiciliari

Pubblicato il - 05 January 2017 - 18:52

TRENTO. La prima volta l'ha scampata liscia il minorenne marocchino che è fuggito a gambe levate quando il primo di gennaio ha visto arrivare la Polfer. Gli agenti erano stati chiamati dal capotreno perché il ragazzino non aveva fatto il biglietto e non voleva pagare la tratta e la multa.

 

Ma oggi, individuato un'altra volta dalla polizia ferroviaria, è stato fermato e non ha avuto scampo. E si è scoperto del perché volesse fuggire via dalle Forze dell'ordine: è ai domiciliari, assegnato al controllo della famiglia a casa di mamma e papà. Un controllo alquanto debole se per due volte se ne andava in giro per la città.

 

 E’ scattata quindi la denuncia per duplice evasione ed il ripristino della misura restrittiva presso il domicilio dei genitori che, se non vorranno far rischiare al figlio altre future conseguenze, dovranno chiudere la porta con la chiave

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 ottobre - 18:59
"Purtroppo, le farmacie e le strutture pubbliche/private dedicate a questo servizio non sono in grado di compiere giornalmente un numero di test [...]
Cronaca
17 ottobre - 18:13
Il corpo senza vita di Elio Coletti è stato rinvenuto dall'unità cinofili dei vigili del fuoco. Il 58enne si era allontanato di casa in cerca di [...]
Cronaca
17 ottobre - 17:55
Ci hanno provato prima i familiari e poi il personale sanitario giunto sul posto con l'elisoccorso ma per il 62enne non c'era più niente da fare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato