Contenuto sponsorizzato

Nuovo attentato incendiario alle Poste Italiane. Bruciate 7 Panda

Lo scorso 8 novembre l'attentato in via Trener a Trento 

Pubblicato il - 23 November 2016 - 08:31

ROVERETO. Poste Italiane ancora nel mirino. Attorno alle 2 di questa notte, sono state date alle fiamme le auto  dell'ufficio postale di via Parteli a Rovereto. Sono state colpite 7 auto Panda ma 2 si sarebbero "salvate" grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco

 

Nell'arco di poche settimane è il secondo caso di attentato incendiario ai danni delle Poste Italiane. Lo scorso 8 novembre nove macchine delle Poste, quelle usate dai postini per le consegne, erano  state incendiate nella sede di via Trener a Trento.

 

Al lavoro i carabinieri per capire la dinamica dei fatti. 

 

A poca distanza dalle auto bruciate, su un muro, ci sarebbe una possibile rivendicazione: "Mistralair Poste, basta deportazioni"

 

L'attentato contro le Poste ha creato un forte sgomento tra i lavoratori. Una ferma condanno arriva anche dalla Cgil. "Quanto accaduto questa notte è un atto gravissimo, che condanniamo in modo assoluto – afferma Daniela Tessari, segretaria di Slc Cgil -. Non è accettabile che dissenso e proteste si manifestino con la violenza e con azioni che danneggiano l'intera collettività. Per questa ragione speriamo che le forze dell'ordine individuino il prima possibile i responsabili. In questo clima diventa difficile anche lavorare".

 

Il pensiero, afferma la sindacalista, "in queste ore è per le lavoratrici e i lavoratori che si trovano a operare in una situazione di grande preoccupazione. A loro esprimiamo la nostra totale solidarietà e vicinanza. Questi colleghi, nonostante le difficoltà, si sono comunque resi disponibili per fare tutto il possibile per ridurre i disagi nella consegna della corrispondenza. E' questa la risposta di fronte al vile atto di questa notte".

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

03 December - 11:43

Crescono i numeri del contagio in Alto Adige. Nelle ultime 24 ore i positivi sono stati 460 (sommando i 374 dei molecolari e gli 86 con gli antigenici), 16 i decessi. Anche negli ospedali la situazione continua a essere critica: 280 i ricoverati nelle strutture pubbliche, 148 in quelle private e 35 in terapia intensiva

02 December - 19:20

L'uomo è residente nel feltrino. L'episodio è avvenuto nel 2018 e dopo essere stato individuato è stato portato in tribunale. Nelle scorse ore la condanna 

03 December - 08:43

In vista delle festività natalizie il Governo ha introdotto nuove misure restrittive che fra le altre cose estendono l’effetto dei Dpcm già emanati. Dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021 saranno vietati gli spostamenti tra Regioni diverse, mentre a ridosso del Natale saranno vietati anche quelli fra Comuni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato