Contenuto sponsorizzato

Rissa a bordo dell'autobus, un ragazzo era senza biglietto ma si è scontrato con un altro utente. Giallo sulle cause

Uno straniero era sprovvisto del titolo di viaggio e per questo è stato chiamato il controllore. Poi sarebbe nata una scazzottata con un anziano, accusato dal giovane di aver molestato una ragazza

Di db - 18 April 2017 - 11:47

TRENTO. E' successo poco dopo le nove alla fermata dell'autobus di piazza Nazario Sauro. Un ragazzo straniero è salito sul mezzo con un biglietto scaduto, già obliterato. L'autista gli ha chiesto di pagare o di scendere ma lui si è comunque seduto. Il conducente ha così chiamato i controllori che sono subito intervenuti. Ma quello che è successo dopo sembra non abbia a che fare con la la regolarità del ticket di viaggio: è scoppiata una rissa le cui cause sono ancora tutte da stabilire.

 

All'arrivo dei controllori, infatti, quando al ragazzo veniva ripetuto di provvedere all'acquisto di un biglietto valido per la corsa, lo stesso si sarebbe scagliato contro un altro utente, un anziano dicono alcuni testimoni. Da parte di entrambi sarebbero volati pugni e schiaffi, poi l'uomo si sarebbe allontanato senza voler aspettare l'arrivo della polizia. Il ragazzo anche, si sarebbe diretto a piedi verso nord, raggiunto poi dalle forze dell'ordine.

 

La versione dell'accaduto l'hanno fornita un po' tutti i testimoni: un ragazzo senza biglietto che all'improvviso sarebbe venuto alle mani con un altro utente. Senza apparenti motivi. Il ragazzo, una volta raggiunto dalle forze dell'ordine, prima dagli agenti della polizia locale e poi dalla volante della questura, avrebbe però spiegato che l'uomo anziano avrebbe importunato una ragazza e avrebbe reagito così per difenderla.

 

Sta di fatto che né dell'anziano né della ragazza si hanno notizie, il primo se n'è andato subito prima l'intervento delle forze dell'ordine, della seconda non si ha notizia nemmeno dai testimoni presenti. Ma nel dubbio, gli agenti hanno raccolto le testimonianze di tutti per ogni eventualità: potrebbero infatti sporgere denuncia tutti, il ragazzo che nell'intervenire avrebbe - a detta sua - preso sberle e pugni, l'anziano che potrebbe denunciare il ragazzo per l'aggressione e la ragazza molestata, sempre che esista. 

 

La contravvenzione per il biglietto scaduto non è stata sollevata: l'autobus, tecnicamente, non si è mai mosso. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 January - 14:10

Nello stesso giorno un comunicato rassicurava i giornalisti anche spiegando che alcuni di loro sarebbero andati al web (affidato in questi giorni, invece, anche a colleghi dell'Adige e Alto Adige) mentre una lettera chiariva loro di non farsi illusioni. Oggi il primo incontro con i rappresentanti sindacali è andato malissimo e la proprietà ha messo a nudo sé stessa ribadendo modi e metodi non degni di quest'epoca e la provincia di Trento scopre cosa vuol dire essersi consegnati a un monopolio 

20 January - 19:17

Il 21 gennaio 1921 il Partito socialista italiano, riunito a Livorno per il XVII Congresso, si spaccò. Una componente fuoriuscita fondò il Partito comunista d'Italia, forza che avrebbe segnato la storia del '900 italiano. Quella rottura fu però anche il sintomo della difficoltà a leggere il presente, con il fascismo che l'anno successivo avrebbe preso il potere. Lo storico Marcello Flores: "Nel momento in cui serviva maggiormente unità, ci si frantumò sulla rivoluzione. Ma la prospettiva rivoluzionaria era scomparsa"

21 January - 12:08

La normativa trentina impugnata da Roma, nel modificare la legge provinciale 4 del 1998 in particolare per quanto riguarda le modalità e le procedure di assegnazione delle concessioni, secondo il governo “avrebbe ecceduto rispetto alle competenze riconosciute alla Provincia dallo statuto speciale di autonomia” e violato l’articolo 117, primo comma della Costituzione, che impone il rispetto del diritto europeo, e in particolare il principio della libertà di concorrenza 'per' il mercato”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato