Contenuto sponsorizzato

Rissa in piazza Dante, la polizia locale ferma due nordafricani con l'uso dello spray irritante

I due stranieri sono stati segnalati per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e inottemperanza all'ordine di esibire i documenti di identità e di soggiorno

Pubblicato il - 14 febbraio 2017 - 19:30

TRENTO.  La polizia locale di Trento è stata costretta a ricorrere all'uso dello spray irritante per ammanettare uno dei due esagitati e mettere così fine alla lite che è scoppiata questo pomeriggio tra nordafricani.

 

Il fatto è accaduto attorno alle 14, nella parte sud dei giardini di piazza Dante. Gli agenti stavano presidiando la zona quando sono dovuti intervenire per sedare lo scontro che ha visto coinvolte quattro persone vicino alla palazzina Liberty.

 

Le persone litigavano animatamente, picchiandosi, spintonandosi e tirandosi dei pugni. All'intervento degli agenti della polizia locale due soggetti hanno abbandonato la piazza mentre altri due hanno continuato a colpirsi violentemente rendendo necessario l'intervento di due pattuglie.

Entrambi i contendenti hanno opposto resistenza all'intervento della polizia locale, costretta a ricorrere, come anticipato, all'uso dello spray irritante per mettere fine alle intemperanze e procedere all'identificazione.

 

L'assenza di documenti di identità e di permesso di soggiorno ha costretto gli agenti all'accompagnamento degli stranieri presso la Questura, dove sono stati identificati ed è stata accertata la regolarità della loro permanenza sul territorio nazionale.

 

I due stranieri sono stati segnalati per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e inottemperanza all'ordine di esibire i documenti di identità e di soggiorno.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 20:54
L'esecutivo comunale è composto da 4 donne: 2 in quota Partito democratico, una rappresentante per Azione-Unione e Insieme. Il primo cittadino, Franco Ianeselli, ha delineato la Giunta a palazzo Thun chiamata a guidare Trento per i prossimi 5 anni: "Lavoriamo per la città in un'ottica di sostenibilità ecologica, economica, sociale e istituzionale"
29 settembre - 19:46

Sono 25 fino a questo momento le classi messe in quarantena perché sono stati riscontrati alunni positivi, ma 9 di queste hanno già terminato il periodo di isolamento mentre le altre 16 dovrebbero concludere questa misura tra pochi giorni

29 settembre - 20:36

L’assessore all’istruzione parla di “discriminazione ai danni dei nostri cittadini” ma l’unica ad aver discriminato qualcuno è la Provincia di Trento, così come stabilito da un giudice. Se un tribunale, di fronte a un ricorso di un cittadino, applica le leggi la colpa non è sua ma di quella Giunta incapace di scrivere un provvedimento degno di questo nome

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato