Contenuto sponsorizzato

Ruba del Tavor dal Centro di salute mentale e finisce KO dai Carabinieri

L'uomo di 32 anni si è presentato alla farmacia del Centro ieri mattina. L'infermiera nell'impedire il furto si è ferita una mano

Pubblicato il - 08 febbraio 2017 - 09:55

ARCO. Si è presentato presso la farmacia interna del Centro di salute mentale di Arco ieri mattina chiedendo una dose più forte di Tavor rispetto a quanto prescritto.

 

Davanti però al diniego dell'infermiera, l'uomo di 32 anni rivano, disoccupato ed incensurato, con violenza si è avventato sull’armadio dei farmaci prelevando una scatola del medicinale e fuggendo subito da una porta finestra.

 

A nulla è valso l’intervento dell’infermiera che per impedire il furto del farmaco si è ferita alla mano sinistra, nel tentativo di reagire con forza alla resistenza dell’uomo.

 

Questo comportamento ha fatto sì che che il furto diventasse rapina impropria. Il medico responsabile del reparto ha subito avvisato la Stazione Carabinieri di Arco, i cui militari hanno subito avviato le ricerche dell’uomo che è stato trovato dopo poco con la confezione di medicinali rubata, da cui però mancavano già diverse compresse, assunte nel frattempo.

 

L’uomo è stato accompagnato in caserma e deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovereto per rapina impropria e subito rilasciato.

 

Nel primo pomeriggio i carabinieri hanno visto tornare in Caserma il “paziente”, che chiedeva loro aiuto sentendosi molto male, tanto da svenire, anche perché nel frattempo aveva assunto altri farmaci con alcolici. L’uomo è stato soccorso e trasportato all’Ospedale di Arco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 05:01

Una famiglia si trova da martedì scorso tutta a casa in attesa dell'esito del tampone della figlia che da scuola, lunedì, era tornata con il raffreddore. E se ancora non è arrivata l'influenza e i primi raffreddori e mal di gola stanno arrivando proprio in questi giorni cosa succederà con il peggiorare della situazione? Sono sufficienti i tamponi a tenere sotto controllo la situazione?

28 settembre - 19:51

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati altri 20 positivi, 8 sono le persone sintomatiche e c'è anche un minorenne. Sono 11 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 2 cittadini si trovano in alta intensità

28 settembre - 17:29

Numeri che comunque preoccupano, il Trentino peggior territorio d'Italia nell'ultimo report dell'Iss. Nel pomeriggio in Provincia, i rappresentanti della Giunta hanno convocato la task force per un ulteriore aggiornamento sulle strategie diagnostiche e sulla situazione Covid nelle scuole

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato