Contenuto sponsorizzato

Sarche, domenica 30 brilla lo spuntone di roccia pericolante

Domenica 30 ottobre alle 11.30 l'Operazione placca 3. Nell'articolo le chiusure delle strade e la gestione per garantire la sicurezza

Pubblicato il - 29 ottobre 2016 - 16:32

SARCHE. Tutto pronto per l'Operazione placca 3, l'intervento di demolizione con esplosivo della placca rocciosa a monte dell'abitato di Sarche di Madruzzo previsto per domani, domenica 30 ottobre con brillamento programmato alle 11.30.

 

Al fine di salvaguardare la sicurezza e la pubblica incolumità sono state predisposte limitazioni alla circolazione lungo le strade statali e provinciali della zona. 

 

Chiusura strade per l'Operazione placca 3
Chiusura strade per l'Operazione placca 3

 

Le limitazioni alla circolazione saranno inoltre rese note al pubblico mediante la posa in opera della segnaletica regolamentare a cura del Servizio Gestione Strade della Provincia di Trento.

 

Anche i tratti di strade comunali ricadenti nel raggio di 250 metri della "zona rossa" saranno naturalmente interdetti al passaggio di persone e mezzi tramite posti di blocco presidiati dalle Forze dell'Ordine, Polizia locale e Forestali. La stessa cosa vale per i sentieri di accesso alle palestre di roccia interessata alla rimozione della placca rocciosa pericolante e per il sentiero che porta alla ferrata "Pisetta", nonché per la ciclabile della Valle dei Laghi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 11:11

Kompatscher punta a far tornare i turisti tedeschi già dal 15 giugno: “Noi vorremmo offrire a tutti i turisti che vengono qui gratuitamente il test sierologico. L’Austria non decide chi entra ed esce dall’Italia, il transito del turista tedesco per raggiungere l’Italia non è nelle competenze di Vienna”

26 maggio - 06:01

Dopo la decisa presa di posizione di Cgil, Cisl e Uil ma anche quella dell'Upt, duri i consiglieri provinciali dopo che l'assessora Stefania Segnana è intervenuta per scaricare (ancora una volta) le responsabilità sui medici e ha attaccato il presidente Marco Ioppi

26 maggio - 10:43

La macchina del quarantenne è stata trovata a Roncjade al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia e subito sono partite le ricerche con i soccorsi alpini di varie stazioni mobilitati

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato