Contenuto sponsorizzato

Terremoto e maltempo, il Centro Italia in ginocchio. All'opera la Protezione civile del Trentino

Dopo le colonne mobili attivate ieri, questa sera sono in partenza dal Trentino altri 38 uomini fra vigili del fuoco volontari delle valli di Non e Sole , personale  del Servizio prevenzione rischi, del Servizio gestione strade, del Servizio antincendi e della Protezione civile

Di gf - 18 gennaio 2017 - 19:00

TRENTO. Le nuove scosse di terremoto che hanno colpito il Centro Italia questa mattina, insieme alle abbondanti precipitazioni nevose dei giorni scorsi, stanno creando notevoli disagi alle popolazioni di quelle zone.

Già ieri, in conseguenza delle nevicate, il Dipartimento della Protezione civile della Provincia, che coordina in materia tutte le regioni italiane, ha provveduto immediatamente all'attivazione di alcune colonne mobili, dotate di mezzi antineve.

 

Alcuni mezzi sono già arrivati a destinazione, altri sono in viaggio. In particolare sono mobilitati due automezzi fresa neve dal Trentino, uno da Bolzano, quindi tre, uno grande e due piccoli, dal Veneto e cinque dalla Lombardia. In totale sono circa una sessantina gli uomini che garantiscono l’operatività dei mezzi inviati.

 

Nella serata di oggi, inoltre, è in partenza una nuova colonna mobile della Protezione civile per Montorio sul Vomano, in provincia di Teramo, nelle zone provate dall'eccezionale nevicata e dalle nuove scosse di terremoto di oggi.

 

In totale ad essere mobilitate sono 38 persone: 15 vigili del fuoco volontari delle valli di Non e Sole , 9 del Servizio prevenzione rischi, 8 del Servizio gestione strade, 6 del Servizio antincendi e Protezione civile.

 

Primo obiettivo dell’intervento è quello di liberare le strade principali al fine di poter assistere la popolazione. In una seconda fase, per la quale è in corso una ricognizione dei mezzi, verrà effettuato lo sgombero della neve dalle vie secondarie e dai tetti.
 

La centrale operativa della Protezione civile trentina è in video conferenza costante con il centro operativo della protezione civile nazionale, per monitorare continuamente la situazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato